Coronavirus, Zaia: algoritmi dicono contagi saliranno

Bnz

Venezia, 4 mar. (askanews) - "Il bollettino aggiornato vede 100 persone in ospedale, 23 in terapia intensiva, 386 positivi e 7 deceduti. Si tratta di una sfida che dobbiamo portare avanti, non facile e abbiamo bisogno della collaborazione dei cittadini. E' un momento complicato ma non da panico".

Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia in conferenza stampa dopo la videoconferenza con il premier Conte sull'emergenza coronavirus.

"Ragionevolmente- ha avvertito Zaia- gli algoritmi ci dicono che i contagi saliranno i maniera importante ma attualmente la situazione e' ben monitorata, purtroppo un virus e' come l'acqua quando rompe gli argine: si trova ogni tipo di canale. L'unica soluzione e' quella del contenimento del contagio. Stiamo correndo contro il tempo perche' tutti i sistemi hanno un punto di sostenibilita' poi vanno in crash, siamo nella situazione di uno stress test estremo. Per ora la stiamo affrontando bene", ha concluso.