Coronavirus, Zaia: massacrato per una frase uscita male

Mpd

Roma, 29 feb. (askanews) - "Quella frase mi e' uscita male, d'accordo. Se qualcuno si sente offeso, mi scuso. Non era mia intenzione fare il qualunquista e tanto meno generalizzare. Intendevo fare una riflessione piu' compiuta". Lo afferma in un'intervista al Corriere della Sera il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in merito alle polemiche sul video in cui sostiene che i cinesi mangiano topi vivi: "E' tutto il giorno che vengo massacrato per quel video. Nella migliore delle ipotesi sono stato frainteso, nella peggiore strumentalizzato". "Volevo solo dire che le certificazioni sul fronte della sicurezza alimentare e sanitaria variano da Paese a Paese - spiega -. Era una riflessione a 360 gradi su un Paese che ha metropoli moderne e altre zone che sono il loro esatto opposto".