Coronavirus, Zaia: non si parla di riaperture prima di Pasqua

Bnz

Venezia, 1 apr. (askanews) - "Non possiamo diventare un caso Hong Kong che fa una quarantena severa, poi libera i cittadini e si ritrova a dover fare nuovamente la quarantena troppa. C'è stata troppa velocità di riaprire senza criterio.Non possiamo pensare di ripartire da zero con un nuovo processo, è necessario stabilire delle regole per come riaprire, ma questo non potrà essere prima di Pasqua". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso del punto stampa presso la Protezione Civile a Marghera.

"In generale situazione è complicata - ha proseguito - questa è una settimana cruciale che ci darà la direzione, non basta qualche dato positivo per abbassare la guardia, dovremo avere le attenzioni maggiori in questo breve periodo", ha concluso.