Coronavirus, Zaia: Schengen sta sostanzialmente scomparendo

Fdm

Venezia, 13 mar. (askanews) - "E' un'opinione ma Schengen ormai non esiste più, verrà semplicemente ricordato nei libri di storia. In questo momento Schengen sta sostanzialmente scomparendo". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, durante una la quotidiana conferenza stampa per fare il punto sull'emergenza coronavirus, indetta presso la sede della Protezione Civile di Marghera (Venezia). "Abbiamo frontiere di fatto di fronte a noi chiuse. I 40 chilometri di code ieri al Brennero sono la dimostrazione che di fatto gli italiani non possono uscire dall'Italia" ha aggiunto Zaia. "Le frontiere chiuse e tutte le misure di contenimento del contagio degli altri Paesi europei portano le nostre imprese a non avere più un mercato straniero, dovrebbero vivere solo di mercato domestico, e quindi molte imprese stanno chiudendo".