Coronavirus, Zaia: "Se non rallenta, 2 milioni di veneti positivi tra un mese"

webinfo@adnkronos.com

"Ad oggi in Veneto abbiamo 1595 casi positivi, ma sicuramente non sono gli unici, sono quelli risultati positivi dopo il tampone, e sono in isolamento fiduciario, ma sicuramente sono molti di più i veneti positivi, totalmente asintomatici, e che non sanno di esserlo; abbiamo poi 366 ricoverati di cui 197 in terapia intensiva e 42 decessi, e la notizia positiva di 100 dimessi". Lo ha annunciato il presidente del Veneto, Luca Zaia oggi nel corso di una conferenza stampa a Marghera. 

"Noi restiamo con la guardia alta per prepararci all'eventualità che la curva esponenziale non rallenti, e confermo che se così fosse entro il 15 aprile avremo più di due milioni di veneti infetti", ha tenuto a sottolineare il presidente della Regione, e ai primi di maggio l'esaurimento dei post i in terapia intensiva, per questo stiamo organizzandoci per aumentare i posti dagli attuali 494 a più di 700".