Coronavirus, Zaia: spiace per nuova ordinanza ma dati preoccupano

Fdm

Venezia, 20 mar. (askanews) - "A me spiace annunciare questa ordinanza ma i dati ci fanno preoccupare. Non è un atto di prevaricazione o limitazione della libertà". Lo ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, commentando, durante il punto stampa quotidiano sull'emergenza coronavirus, la firma della nuova ordinanza regionale che impone misure più restrittive. "Chiedo la collaborazione dei veneti, non è un momento facile ma non abbiamo alternativa - ha aggiunto Zaia -. Il mio primo obiettivo non è il consenso ma è la salute dei veneti e la mia coscienza mi dice che la salute dei veneti va tutelata così". "E forse è ancora poco come restrizione" ha concluso.