Coronavirus, Zaia: tamponi su dipendenti sanità e medici di base

Bnz

Venezia, 16 mar. (askanews) - "Per noi fare i tamponi è una priorità, so che c'è qualcuno che ha criticato e dice che non serve, noi ce ne strafreghiamo e andiamo avanti. Non conosco il signor Oms, non l'ho mai visto in trincea". A dirlo il presidente del Veneto, Luca Zaia nel corso della conferenza stampa presso la Protezione Civile a Marghera.

"Partiremo con i tamponi a tappeto sul personale sanitario dipendente, 54 mila persone, ai 3150 medici di base.. Nel giro di una settimana siamo già a regime e vogliamo implementare sempre di più. Se poi c'è chi dice che il tampone non serve, ce ne strafreghiamo, sono gli stessi che non ci hanno mai detto che i pazienti affetti da coronavirus assorbano 40 volte l'ossigeno dei pazienti in terapia intensiva", ha concluso