Coronavirus, Zaia: tutto il Nord è una zona rossa

Bnz

Venezia, 4 mar. (askanews) - "Noi ci consideriamo tutta una zona rossa, trovo assurdo pensare che solo una parte della Lombardia sia zona rossa così come per il Veneto e l'Emilia-Romagna". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia a margine del vertice alla Protezione civile di Marghera.

"Siamo ormai toccati da vicino- ha proseguito-, da un lato perchè i focolai ci sono in tutte le province del Veneto, dall'altro perchè comunque il danno diretto e indiretto l'economia lo subisce sempre: sia che abbia un cittadino malato sul suo territorio o che non c'è l'abbia. Noi porteremo avanti questa sfida facendo capire che realta' come le nostre, Veneto, Lombardia ed Emilia-Romagna, rappresentano sostanzialmente il Pil italiano, noi abbiamo 150 mld di Pil all'anno e quindi la recessione del Veneto e' la recessione del Paese".

"Proprio oggi - ha poi anticipato Zaia - avremo incontro con presidente del consiglio, presenteremo una serie di misure assieme alle altre regioni delle zone rosse, Lombardia ed Emilia-Romagna e chiederemo misure urgenti per il mercato, per le imprese, per il turismo in particolare e una campagna di promozione a livello internazionale del nostro tessuto produttivo".