Coronavirus, Zanin (Fvg): coordinamento attività legislative

Fdm

Trieste, 24 mar. (askanews) - "Siamo in piena emergenza ma dobbiamo già pensare al dopo, ovvero al momento in cui dovremo fare nuovamente fronte comune e ripartire". Lo afferma il presidente del Consiglio del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, spiegando che "nel corso dell'odierna seduta plenaria in videoconferenza dei presidenti delle Assemblee regionali abbiamo concordato sulla necessità di un coordinamento stretto tra i Consigli per mettere in campo azioni legislative sinergiche e complementari, inserite in un quadro complessivo che dovrà necessariamente produrre un effetto volano per il Paese". "Dovremo lavorare tutti insieme - prosegue il presidente del Cr Fvg - su leggi che contribuiscano concretamente a produrre massa critica funzionale alla ripresa dell'economia e, di conseguenza, alla produttività delle imprese e al sostentamento delle famiglie". Un concetto che, al termine della riunione odierna, è stato riportato anche da Rosa D'Amelio, presidente del Cr Campania e coordinatrice della Conferenza, che ha sottolineato il messaggio di compattezza emerso dai rappresentanti delle Assemblee regionali italiane, "tutte d'accordo sulla fondamentale importanza di farci trovare pronti, quando l'emergenza sarà finita, per dare ognuno il proprio contributo per far ripartire l'Italia". "Nel frattempo - conclude Zanin - l'assemblea plenaria della Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative ha ribadito l'essenzialità di proseguire i lavori degli organi consiliari in modalità telematica, occupandosi soprattutto di quei provvedimenti urgenti considerabili linfa vitale per i rispettivi territori che, in maniera più o meno virulenta, sono ora alle prese con il nemico invisibile".