Coronavirus, Zennaro (M5s): solleciti Copasir su asset strategici

Pol-Afe

Roma, 14 mar. (askanews) - "La minaccia di scalate estere su settori come quelli bancari-assicurativi, telecomunicazioni, energia e difesa è concreta e ci costringe a salvaguardare le nostre società, anche quelle non quotate e meno protette del made in Italy". Lo dichiara il deputato Antonio Zennaro, capogruppo M5S al Copasir.

"Ero molto preoccupato della situazione finanziaria in un momento emergenziale sanitario come questo, ancora prima delle parole incaute della presidente della BCE, Christine Lagarde, che hanno terrorizzato i mercati causando un'impennata degli spread e un crollo delle borse e facendo bruciare miliardi dei cittadini italiani. Ieri finalmente la Consob ha capito e ha deciso il divieto temporaneo di vendita di azioni allo scoperto, seguita a cascata dalle borse inglesi e spagnole. Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica - conclude - sta lavorando da tempo sulla difesa di alcuni settori dell'industria italiana con l'avvio di un ciclo di audizioni sul sistema economico del Paese. Sono soddisfatto che in questa fase di emergenza tutte le forze politiche all'interno del Copasir, maggioranza e opposizione, siano sulla stessa linea nella difesa dell'interesse nazionale in campo economico, anche raccogliendo le mie sollecitazioni mosse alla Consob già dal 9 marzo, quando ho lanciato il primo allarme sul rischio di speculazione dei fondi internazionali su aziende strategiche italiane e richiedendo l'intervento immediato della Consob per verificare eventuali atti aggressivi e bloccare le vendite allo scoperto. Ora è fondamentale che tutte le istituzioni collaborino per proteggere il nostro patrimonio industriale, tecnologico e scientifico".