Coronavirus, Zhejiang la 18ma provincia ad abbassare emergenza

Mos

Roma, 2 mar. (askanews) - La provincia di Zhejiang, che per prima aveva dichiarato il più alto livello d'emergenza per l'epidemia di polmonite causata da coronavirus, ha abbassato il suo livello d'allerta, diventando la 18ma provincia cinese ad allentare l'allarme in un momento in cui rallenta il numero dei nuovi contagi e s'accelera quello delle guarigioni.

Lo Zhejiang - spiega il South China Morning Post - è una provincia importante, con i suoi 57 milioni di abitanti. Aveva proclamato l'emergenza massima il 23 gennaio, un giorno prima rispetto allo stesso Hubei, epicentro dell'epidemia.

Secondo la Commissione sanitaria di Zhejiang, negli ultimi nove giorni non ci sono stati nuovi casi di contagio, che in tutto si sono fermati a 1.205, con 1.050 pazienti già dimessi dagli ospedali.

A questo punto le province che hanno abbassato il livello di emergenza rappresentano il 51 per cento del Pil cinese.