Coronavirus, Zingaretti: evitare eccessi di allarmismo e isterismi

Bet

Roma, 3 feb. (askanews) - "Oggi è stata una occasione bella e utile per ringraziare questo team di ricercatrici e ricercatori e per presentarli all'ambasciatore cinese che ci teneva a ringraziare l'Italia, lo Spallanzani e questi ricercatori per quanto si sta facendo per la lotta contro il virus e anche per dare noi un segnale rispetto a un eccesso di allarmismo e, in alcuni casi, di isterismo che pur in una situazione complessa e abbastanza ingiustificata". Parole del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, che questa mattina nella sede della giunta regionale del Lazio ha incontrato l'ambasciatore cinese in Italia, Li Junhua, e le tre ricercatrici dello Spallanzani, Maria Rosaria Capobianchi, Francesca Colavita e Concetta Castilletti, che hanno isolato il virus responsabile dell'infezione.

"La nostra Regione è una delle regioni a più alto tasso di vaccini antinfluenzale contiamo circa 85mila pazienti con l'influenza stagionale che quella si causa decessi e due con l'influenza coronavirus questo a dimostrazione di quanto gli allarmismi sono infondati" ha ribadito il governatore che ai microfoni de La7 ha aggiunto: "C'è bisogno di una grande cooperazione internazionale per isolare i pazienti a rischio colpiti dal virus e curarli".