Corpo fatto a pezzi trovato in Francia, è di un italiano

webinfo@adnkronos.com

Il corpo smembrato di un uomo è stato trovato in Francia, a Charlette (Isére). Si tratta di un italiano, Vittorio Barruffo di 44 ​​anni, scomparso il 9 luglio da Montalieu-Vercieu. L'uomo lavorava in una pizzeria. Come si legge sul quotidiano Dauphine Libère all'identità ci si è arrivati dopo attraverso l'autopsa e l'analisi dentale.  

Il cadavere era avvolto in un telo di cellophane e presentava "lesioni craniche causate da uno oggetto contundente che potrebbe essere la causa della morte per gravi danni neurologici e/o emorragia”.  

Il quotidiano francese ha pubblicato la foto del 44enne, che viveva in Francia con la sua compagna. Della sua scomparsa ne aveva parlato anche 'Chi l'ha visto' e su Facebook un appello era stato lanciato da Elvira Barruffo. L'uomo doveva tornare in Italia quando è scomparso, come aveva fatto a giugno la sua compagna. Ma a un certo punto non aveva più risposto al cellulare e non aveva più dato notizie di sé.