Corpus Domini, Papa: Eucaristia fa la Chiesa, grande dono di Ges

Dmo

Roma, 14 giu. (askanews) - "Oggi, in Italia e in altre Nazioni, si celebra la solennit del Corpo e Sangue di Cristo, il Corpus Domini. Nella seconda Lettura della liturgia odierna, San Paolo risveglia la nostra fede in questo mistero di comunione. Egli sottolinea due effetti del calice condiviso e del pane spezzato: l'effetto mistico e l'effetto comunitario", ha detto il Papa durante l'Angelus in piazza San Pietro.

"Dapprima l'Apostolo afferma: 'Il calice della benedizione che noi benediciamo non forse comunione con il sangue di Cristo? E il pane che noi spezziamo non forse comunione con il corpo di Cristo?'. Queste parole esprimono l'effetto mistico o spirituale dell'Eucaristia: esso riguarda l'unione con Cristo, che nel pane e nel vino si offre per la salvezza di tutti. Ges presente nel sacramento dell'Eucaristia per essere il nostro nutrimento, per essere assimilato e diventare in noi quella forza rinnovatrice che ridona energia e voglia di rimettersi in cammino, dopo ogni sosta o caduta. Ma questo richiede il nostro assenso, la nostra disponibilit a lasciar trasformare noi stessi, il nostro modo di pensare e di agire; altrimenti le celebrazioni eucaristiche a cui partecipiamo si riducono a dei riti vuoti e formali e tante volte qualcuno va a messa perch ci si deve andare, come un atto sociale, rispettoso, ma il mistero un'altra cosa, Ges presente che viene per nutrirci".

(Segue)