I corridoi umanitari ricevono premio Nansen 2019 Unhcr per l'Europa

Red/Gtu

Roma, 25 set. (askanews) - Il premio Nansen per i Rifugiati dell'Unhcr, è stato vinto per la regione Europa dai Corridoi Umanitari. A ritirare il premio presso la residenza dell'ambasciatore norvegese a Roma rappresentanti delle realtà promotrici del programma: Comunità di Sant'Egidio, Cei-Caritas Italiana, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (Fcei) e Tavola Valdese, premiati "per aver assicurato a migliaia di rifugiati e persone con esigenze specifiche un canale sicuro per ricevere protezione e la possibilità di ricostruirsi un futuro migliore in Italia."

I corridoi umanitari, voluti e realizzati dalla società civile in collaborazione con il governo italiano, rappresentano infatti "una via sicura per le persone costrette a fuggire da guerre e persecuzioni, una delle poche alternative ai pericolosi viaggi in mare".

Da febbraio 2016 a oggi sono arrivati oltre 2.000 rifugiati e persone vulnerabili in Italia in base a quattro accordi distinti, firmati dalle quattro realtà religiose insieme al ministero dell'Interno e al ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. L'ultimo corridoio è arrivato proprio questa mattina, con il trasferimento di 91 rifugiati siriani dal Libano.

La cerimonia di premiazione è stata organizzata dai governi della Norvegia e della Svizzera, membri del Comitato Nansen per l'assegnazione del premio.