Corruzione, Bonafede: piccolo ma significativo passo in avanti

Bla

Roma, 23 gen. (askanews) - "Oggi è stata diramata la classifica di Transparency International sulla percezione della corruzione relativa al 2019. L'Italia guadagna altre due posizioni, collocandosi al 51esimo posto nel mondo. Un piccolo ma significativo passo in avanti; certamente è ancora soltanto l'inizio rispetto agli obiettivi che ci siamo prefissati". Così il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, in un post su Facebook sottolineando che "la corruzione è uno dei più grandi mali di questo Paese, perché colpisce trasversalmente tutti: cittadini, imprese e istituzioni. Per questo, con il MoVimento al governo, una delle prime leggi approvate è stata la c.d. 'Spazzacorrotti' che fornisce nuovi strumenti per far emergere questo fenomeno e impone piena trasparenza al finanziamento ai partiti e fondazioni".

Bonafede concorda con "'Transparency Italia': è necessaria una seria legge sul conflitto d'interesse e una regolamentazione dell'attività di lobbying: questa, a mio avviso, è una delle sfide più importanti che dovremo affrontare con il governo in questi primi mesi del 2020".

(Segue)