Corruzione: sindaco Palermo ‘difende’ Arcuri, ‘da lui rara sensibilità’

Corruzione: sindaco Palermo ‘difende’ Arcuri, ‘da lui rara sensibilità’

Palermo, 2 mar. (Adnkronos) – "Emilio Arcuri con rara sensibilità sabato mattina ha convenuto sull’opportunità di fare un passo indietro. Bisognerebbe raccontare questa storia a coloro i quali pensano che bisogna aspettare l’eventuale inizio di un processo o che si pronunci un magistrato per fare valutazioni di opportunità". A dirlo è stato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, annunciando l’ingresso nella sua giunta, al posto del suo fedelissimo Emilio Arcuri di Vincenzo Di Dio, presidente dell’Ordine degli ingegneri di Palermo. Di Dio che è anche professore universitario farà parte della squadra allargata di Orlando insieme a Sergio Marino e Paolo Petralia.  Dal primo cittadino è arrivato anche oggi, come già era avvenuto sabato scorso durante la conferenza stampa convocata subito dopo il blitz anticorruzione di guardia di finanza e carabinieri, un attestato di stima ad Arcuri. "Ha avuto la sensibilità, non essendo raggiunto da provvedimenti dell’autorità giudiziaria, di fare un passo indietro per potere collaborare al meglio con la magistratura e difendere la propria posizione".