Corso sulla sostenibilità ambientale alla Sapienza

Cro/Ska

Roma, 4 dic. (askanews) - "La scelta di creare un percorso universitario sulla sostenibilità si inserisce perfettamente nel dibattito culturale sulla sfida ai cambiamenti climatici oggi in grande fermento. Le nuove generazioni avvertono i pericoli di un modello di sviluppo che mette in discussione il loro futuro e il mondo si è rimesso in movimento per dare una risposta concreta all'emergenza ambientale" così il sottosegretario all'Ambiente Morassut alla presentazione del corso di Formazione interfacoltà in Scienze della Sostenibilità che si è tenuto questa mattina all'Università La Sapienza di Roma.

"Tra le azioni necessarie a contrastare il declino ed agire sulla sfida ambientale e sociale, c'è la creazione di nuove professioni che si strutturino su un criterio formativo multidisciplinare. Servono competenze trasversali in grado di affrontare il tema complesso e globale dell'emergenza climatica" continua Morassut.

"Questo corso universitario è un'iniziativa importante anche per la nostra città, del cui tessuto sociale e culturale 'La Sapienza' è parte fondamentale. Una grande opportunità per rilanciare Roma come capitale della sostenibilità, una capitale internazionale con enormi risorse di capitale naturale che non possono essere disperse".

"Le azioni per il raggiungimento degli obiettivi dell'Agenda 2030 si declinano su due livelli" conclude. "Quello nazionale, fatto di buone pratiche e di azioni concrete e quello internazionale, dove la politica torna a pensare in grande e si appropria nuovamente della dimensione mondiale che manca ormai da molto tempo e che è antidoto importante al pensiero chiuso dai confini sempre più ristretti".