Corte costituzionale Germania non blocca ratifica Recovery Fund

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 apr. (askanews) - La Corte costituzonale tedesca ha respinto l'ingiunzione preliminare che mirava a bloccare l'atto di ratifica del Recovery Plan dell'Unione europea. L'ha comunicato la stessa Corte sul suo sito internet.

"(...) sulla base di un esame sommario, non appare molto probabile che la Corte individui una violazione dell'Articolo 79(3) nel procedimento principale", ha segnalato la Corte costituzionale, che continuerà con l'esame del provvedimento legislativo nel procedimento principale.

"Di conseguenza, la decisione nell'attuale procedura di ingiunzione preliminare deve essere basata sul bilanciamento delle conseguenze e l'esito non è a favore di coloro che l'hanno presentata: le conseguenze che deriverebbero se l'ingiunzione preliminare non fosse emessa e poi la legge di approvazione fosse decretata incostituzionale sono meno gravi delle conseguenze che deriverebbero dall'entrata in vigore dell'ingiunzione preliminare ma la denuncia di incostituzonalità si dimostrasse alla fine infondata nel procedimento principale", si legge ancora nella decisione della Corte.