Corte giustizia Ue: Google non ha obbligo a diritto oblio globale

Dmo

Roma, 24 set. (askanews) - La Corte di giustizia europea ha sancito che Google non ha l'obbligo di applicare il diritto all'oblio in tutto il mondo. Questo significa che la compagnia deve rimuovere i link dal suo database di ricerca nei risultati in Europa dopo aver ricevuto la richiesta.

La sentenza riguarda una disputa tra Google e l'autorità francese per la privacy che nel 2015 aveva ordinato al colosso di Mountain View di rimuovere a livello mondiale i risultati di ricerca su contenuti o pagine che contengono informazioni false o che possono danneggiare una persona.

L'anno successivo Google ha introdotto il blocco con la geolocalizzazione in modo da evitare che utenti europei potessero accedere ai quei risultati. Ma la cancellazione non riguarda gli utenti del resto del mondo.