Corte Suprema Olanda: soldati responsabili a 10% per Srebrenica

Dmo

Roma, 19 lug. (askanews) - La Corte suprema olandese ha confermato la sentenza che stabilisce che i soldati olandesi di stanza in Bosnia sono stati parzialmente responsabii, del massacro di Srebrenica. Per il Tribunale furono responsabili al 10%.

Questa percentuale stabilisce, secondo la Corte, la probabilità che i militari olandesi potessero evitare il massacro da parte delle forze serbobosniache, che uccisero 8.000 uomini e ragazzi musulmani nel 1995. I soldati olandesi erano di stanza nella zona di peacekeeping Onu.

Nel 2002 il report che parlò del ruolo dell'Olanda a Srebrenica causò le dimissioni dell'intero governo. Dietro al caso c'è il gruppo delle Madri di Srebrenica, famigliari delle vittime.

In appello la responsabilità era stata fissata al 30%, ma la Corte Suprema ha drasticamente ridotto la percentuale.