Corte Suprema Usa: costruzione muro con il Messico può continuare

Lme
·1 minuto per la lettura

Milano, 31 lug. (askanews) - Una Corte suprema divisa ha dato il via libera al proseguimento della costruzione di una parte del muro voluto dall'amministrazione Trump al confine con il Messico. Mentre si preparano i ricorsi legali, la sentenza, scrive la CNN, rappresenta una vittoria per Trump, che ha fatto del muro anti migranti "una pietra angolare della propria presidenza", ed è invece una sconfitta per i gruppi ambientalisti e di difesa dei diritti civili. Quattro giudici supremi, Stephen Breyer, Ruth Bader Ginsburg, Elena Kagan e Sonia Sotomayor si sono opposti alla decisione e, hanno sottolineato per bocca di Breyer, mentre si deciderà nel merito la porzione di muro sarà ormai completata. Al centro della disputa legale, la decisione di Trump di spostare sulla costruzione del muro 2,5 miliardi di dollari di fondi del Pentagono. Un'operazione che, secondo l'American Civil Liberties Union il presidente non ha il diritto di fare senza l'autorizzazione del Congresso.