Corte Ue: Facebook deve eliminare contenuti illegali "e equivalenti"

Mgi

Roma, 3 ott. (askanews) - Facebook può essere obbligato a rimuovere dei contenuti identici "e in alcune circostanze, equivalenti" ad altri già dichiarati in precedenza illegali: lo ha stabilito la Corte di Giustizia europea.

La decisione della Corte, come ricorda il New York Times, è arrivata dopo un ricorso dell'ex leader del partito dei Verdi austriaci, Eva Glawischnig-Piesczek, riguardo a commenti infamanti sulla sua persona diffusi da un singolo individuo riportati poi su altri post che hanno fatto seguito. (Segue)