Corte Ue ordina a Polonia di pagare 1 million euro al giorno in disputa su stato diritto

·1 minuto per la lettura
Le bandiere dell'Unione europea sventolano fuori dalla sede della Commissione Ue

VARSAVIA (Reuters) - La Corte di giustizia dell'Unione europea ha annunciato di aver ordinato alla Polonia di pagare una multa di un milione di euro al giorno per non aver sospeso la camera disciplinare della Corte suprema del paese.

La Polonia si è trovata coinvolta in una disputa di lunga durata con Bruxelles a causa di una riforma del sistema giudiziario che secondo le istituzioni europee rischia di minare l'indipendenza della giustizia. La questione si è fatta ancora più seria a luglio quando la Corte di giustizia dell'Unione europea ha ordinato al paese di sospendere la camera disciplinare.

"Nella sentenza emessa oggi, il vice-presidente del tribunale ha imposto alla Polonia di pagare una multa di 1 milione di euro al giorno, a partire dalla data in cui questo verdetto è stato notificato alla Polonia", si legge in un comunicato della corte.

Varsavia ha detto che abolirà la camera nell'ambito di una più ampia riforma, ma non ha ancora presentato piani dettagliati.

Il vice ministro della Giustizia Sebastian Kaleta ha definito la richiesta "un'usurpazione e un ricatto" in commenti postati su Twitter.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli