Cortona On The Move, dopo il Covid torna il festival fotografico

Lme

Milano, 7 lug. (askanews) - Il festival internazionale Cortona On The Move il primo festival italiano a ripartire dopo l'emergenza sanitaria e alla sua decima edizione compie una svolta verso il visual narrative. Il programma di eventi e mostre saranno strutturati nel rispetto delle normative previste per fronteggiare l'emergenza Covid-19.

Il festival aprir l'11 di luglio e si concluder il 27 settembre con una possibile proroga per il mese di ottobre. Il focus di questa edizione incentrato su The COVID-19 Visual Project, la piattaforma online nata dal team di Cortona On The Move in collaborazione con Intesa Sanpaolo - main partner del festival - con l'obiettivo di creare un archivio e una memoria storica collettiva sulla pandemia. Sar esposta una selezione dei lavori che sono stati commissionati dal festival per formare l'archivio, insieme a immagini tratte dalle open call e dagli archivi dell'Esa - Agenzia Spaziale Europea.

Le 21 mostre saranno esposte a Cortona in Palazzo Capannelli, in esterna nel centro storico del borgo toscano e presso la Fortezza del Girifalco.

L'Associazione Culturale ONTHEMOVE, organizzando il festival in un periodo cos complesso e critico per il nostro Paese, vuole dare un segnale di ripartenza e, nonostante le difficolt logistiche e finanziarie legate alla crisi pandemica, far di tutto per garantire al pubblico un'esperienza unica e rendere una volta ancora il borgo di Cortona un luogo vivo e stimolante per turisti e residenti.

Impegnato da dieci anni nella valorizzazione della fotografia documentaristica, Cortona On The Move evolve verso il linguaggio del visual narrative per comprendere una pi ampia variet di narrazioni capaci di raccontare le storie del nostro mondo. Un mondo che nel 2020 deve fare i conti con nuove storie, nuovi approcci, nuove normalit.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.