Cos'è il solstizio d'estate e come viene celebrato in tutto il mondo?

Cos'è il solstizio d'estate e come viene celebrato in tutto il mondo?

Il solstizio d'estate è arrivato!

Ma di cosa si tratta, e come si festeggia nel mondo?

L'evento segna il giorno più lungo dell'anno e l'inizio astronomico dell'estate.

Nell'emisfero settentrionale, il solstizio d'estate ha luogo tra il 20 e il 22 giugno di ogni anno. Quest'anno cade di martedì e il Regno Unito gode di 16 ore e 43 minuti di luce diurna.

La parola solstizio deriva dal latino "sol" (sole) e "sistere" (stare fermo).

Le popolazioni di tutto il mondo celebrano da tempo questa ricorrenza con una serie di meravigliosi festival e attività culturali.

Per la maggior parte delle culture, questo giorno comporta la celebrazione di sontuosi banchetti, l'accensione di falò, canti e balli tradizionali e il ricongiungimento con la natura.

Ecco alcune delle più interessanti tradizioni del solstizio d'estate in tutto il mondo.

Alba a Stonehenge, Wiltshire, Inghilterra

AP Photo/Time Ireland
Alba a Stonehenge, Wiltshire, Inghilterra - AP Photo/Time Ireland

Una delle più antiche e conosciute celebrazioni del solstizio d'estate si svolge a Stonehenge, il famoso cerchio di pietre del Wiltshire.

Ogni anno migliaia di druidi, pagani e gente comune si riuniscono per ammirare la spettacolare vista dell'alba sul sito sacro.

Incredibilmente, le storiche pietre si allineano perfettamente con il movimento del sole.

Se ci si trova al centro del monumento, si può vedere il sorgere del sole proprio a sinistra di una grande pietra eretta all'esterno del cerchio di pietre, nota come Heel Stone.

Lo scopo di queste spettacolari formazioni di massi è forse ancora avvolto nel mistero, ma di certo sono lo sfondo perfetto per una fenomenale celebrazione del solstizio.

Midsummer, Svezia

Hasse Holmberg/AP
Persone danzano intorno a un palo di maggio per festeggiare la mezza estate a Grasko, in Svezia - Hasse Holmberg/AP

Nessun altro Paese festeggia il solstizio d'estate come gli svedesi.

In Svezia, il giorno dei festeggiamenti è noto come "mezza estate". Si festeggia soprattutto nelle campagne svedesi, in luoghi come Dalarna, Riksgränsen e la seconda città del Paese, Göteborg.

Tradizionalmente, la festa di mezza estate consiste nel riunirsi con la famiglia e gli amici, nell'innalzare e danzare intorno a un palo di maggio, nel decorare le case con il verde e nel gustare cibi e bevande deliziosi.

Si ritiene che la tradizione sia stata celebrata già nel 1500 e che sia nata come festa pagana della fertilità e della luce che sconfigge le tenebre.

Juhannus (Midsummer), Finlandia

Heikki Saukkomaa/AP
Un falò viene acceso per celebrare il solstizio d'estate durante il festival della vigilia di mezza estate del museo all'aperto Seurasaari a Helsinki, in Finlandia. - Heikki Saukkomaa/AP

Anche la mezza estate occupa un posto speciale nel calendario finlandese.

I festeggiamenti sono chiamati Juhannus o festa di Ukko, in onore di Ukko, il dio del cielo, del tempo, del raccolto e del tuono nella mitologia finlandese.

Nei Paesi nordici, l'accensione di enormi falò alla vigilia di mezza estate è da tempo un rituale solstiziale. Si dice che tenga lontani gli spiriti maligni e assicuri un buon raccolto.

Tradizionalmente i falò vengono bruciati sulle rive dei laghi, dei fiumi e in riva al mare.

"Yoga di massa" a New York, Stati Uniti

Timothy A. Clary/AFP
Persone fanno yoga a Times Square durante la 17esima edizione del "Solstizio a Times Square: Mind Over Madness Yoga", a New York. - Timothy A. Clary/AFP

Ogni anno, migliaia di appassionati di yoga provenienti da tutto il mondo si riversano a Times Square a New York per celebrare il solstizio d'estate con lezioni di yoga gratuite.

Il festival annuale di yoga, noto come "Solstizio a Times Square: Mind Over Madness Yoga", è stato lanciato nel 2003 e progettato per mantenere gli abitanti delle città centrati, concentrati e presenti.

La cerimonia di Mayan, Tazumal, El Salvador

Luis Romero/AP
Discendenti maya pregano durante una cerimonia in onore del solstizio d'estate nel sito archeologico di Tazumal a Chalchuapa, El Salvador - Luis Romero/AP

I Maya di oggi di El Salvador celebrano il solstizio d'estate riunendosi nell'antico sito Maya di Tazumal, nel nord-ovest del Paese.

I discendenti dei Maya tengono cerimonie solstiziali per aiutare a bilanciare l'energia della Madre Terra e per chiedere raccolti abbondanti.

In El Salvador, il solstizio di giugno viene chiamato solstizio d'inverno perché si verifica durante la stagione delle piogge, considerata invernale.

Il rituale di Inca, Bolivia

Juan Karita/AP
Guide spirituali indigene quechua tengono le mani verso il lago Titicaca durante una cerimonia del solstizio d'estate sull'Isla del Sol, in Bolivia. - Juan Karita/AP

Ogni anno, lungo le rive del lago Titicaca, sull'Isla del Sol in Bolivia, migliaia di indigeni Quechua si riuniscono per le esclusive cerimonie del solstizio d'estate.

Le celebrazioni comprendono spettacoli musicali con tamburi e strumenti a fiato, danze native e rituali in onore della Pachamama (Madre Terra).

All'apparire dei primi raggi di sole, i membri della comunità indigena alzano le mani, un gesto che simboleggia l'ingresso di energia positiva.

La notte di San Juan, Spagna

Manu Fernandez/AP
Una persona tiene in mano dei fuochi d'artificio mentre partecipa alla festa "Correfoc" (Corri con il fuoco) durante la notte di San Juan a Barcellona, in Spagna. - Manu Fernandez/AP

La celebrazione dell'arrivo dell'estate è una delle più grandi feste annuali in Spagna.

La Notte di San Juan (detta anche Falò di San Juan) è un'altra tradizione solstiziale basata sul fuoco e si tiene alla vigilia del 23 giugno.

Secondo la leggenda, i falò bruciati in questa notte aiutano a curare le malattie della pelle e a purificare il corpo e l'anima.

Le tradizioni variano in tutta la Spagna, ma il salto nel fuoco è una pratica comune. Si ritiene che questa attività, che fa rizzare i capelli (o che fa bruciare), porti fortuna per il resto dell'anno e le persone sono solite saltare almeno tre volte sopra un falò.

Anche l'acqua svolge un ruolo importante nei rituali di San Juan. Secondo la tradizione, le persone si tuffano nell'oceano a mezzanotte per lavare via gli spiriti maligni.

Ivan Kupala Day, Bielorussia

Sergei Grits/AP
Young Belarusians dance around a campfire on Ivan Kupala Day, near the village of Vasilevichi, Belarus - Sergei Grits/AP

Nelle culture slave orientali, come la Bielorussia e l'Ucraina, il solstizio d'estate viene celebrato il giorno di Ivan Kupala.

Il giorno di Ivan Kupala è tradizionalmente una festa pagana che prevede la creazione di corone di fiori, la raccolta di erbe, il salto sul fuoco e il bagno nei fiumi.

Questa celebrazione dell'Europa orientale offre anche agli innamorati l'opportunità di conoscere il loro destino romantico.

Le giovani coppie si tengono per mano e saltano sui fuochi. Se non si separano le mani, significa che sono destinati a stare insieme.

È consuetudine che le giovani donne indossino corone di fiori durante i festeggiamenti, simbolo di purezza e dello sbocciare di una potenziale relazione.

Le corone vengono poi fatte salpare lungo un fiume o un lago.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli