Cosa c’è di più pop di una Vespa?

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

David Bowie, Amy Winehouse, i Beatles, Audrey Hepburn, Batman, Frida Kahlo. L’universo artistico delle opere di Marco Lodola è abitato dal gotha del pop, sotto le sembianze di rutilanti e coloratissime sculture in neon e plexiglass. Da sempre Lodola li ritrae attraverso la sua arte luminosa per celebrarli, ricordarli, con Vespa è successo lo stesso, in questo suo universo di riferimenti culturali e cromie, il più famoso prodotto della casa di Pondedera ha trovato da subito il suo habitat naturale attraverso opere che celebrano la passione che l’artista nutre per il marchio sin da piccolo.

L’opera reinterpreta la campagna pubblicitaria del 75°, diventando tra l'altro uno dei soggetti usati nella comunicazione del brand in questo periodo. Per celebrare il 75° compleanno di Vespa, nasce la nuova serie speciale Vespa 75th, disponibile per Vespa Primavera (nelle cilindrate 50, 125 e 150 cc) e per Vespa GTS (nelle cilindrate 125 e 300 cc) a partire da marzo e limitatamente all'anno 2021.

La scocca di Vespa 75th si mostra nell’inedito colore metallizzato Giallo 75th, studiato espressamente per questa serie speciale che reinterpreta in chiave contemporanea cromie in auge negli anni Quaranta, racchiudendo in sé il massimo dell'heritage, l’anima innovatrice e il lato più fashion di Vespa.

Completa anche la dotazione tecnologica, tutti i modelli di questa versione celebrativa, con cilindrata oltre 50 cc, adottano una strumentazione completamente digitale TFT a colori da 4,3” che può essere letta anche tramite il proprio smartphone.