Cosa cambierà per la fruizione della misura edilizia e con quale cambio dell'aliquota prevista

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Arriva il Superbonus 90% del governo Meloni ed ecco tutte le novità per la casa nel Dl Aiuti quater. La rimodulazione del Superbonus passa innanzitutto per una modifica raducale dell’agevolazione: via il 110% ed aliquota che per i condomìni scenderà al 90%. Il tutto però con il rientro in plafond delle abitazioni unifamiliari. Le modifiche non sono retroattive.

Ecco il Superbonus 90% del governo Meloni

Ecco cosa ha detto Palazzo Chigi sulle novità. Verrà anticipata la rimodulazione al 90 per cento per le spese sostenute nel 2023 per i condomini. Poi c’è la possibilità, anche per il 2023, di accedere al beneficio per i proprietari di singole abitazioni, a condizione che si tratti di prima casa. Il sunto è che le condizioni generali restano immutate ma vi sono sostanziali modifiche in ordine alle somme in cessione credito.

Scadenza naturale anticipata dal governo

Fino al 31 marzo 2023 e per le villette unifamiliari che abbiano completato il 30 per cento dei lavori entro il 30 settembre 2022 il superbonus prevederà ancora il 110%. In pratica il governo Meloni ha anticipato una scadenza naturale ed il 90% scatta già dall’1 gennaio prossimo. Prevista ancora la riduzione al 70% fino al 31 dicembre 2024 e al 65% fino 31 dicembre 2025.