Cosa sappiamo dell'attentato di ieri sera a Vienna

Plg
·1 minuto per la lettura

Roma, 3 nov. (askanews) - E' caccia all'uomo in Austria dopo l'attentato di ieri sera a Vienna in cui sono rimaste uccise tre persone, due uomini e una donna. Una dozzina quelle rimaste ferite. Come riporta il sito della Bbc, la polizia austriaca sta cercando almeno uno dei sospetti attentatori (un altro è stato ucciso dagli agenti durante l'attacco). Secondo il ministro dell'Interno austriaco Karl Nehammer si è trattato di un attentato di matrice islamista. Parlando in conferenza stampa, Nehammer ha detto che l'attentatore ucciso era una simpatizzante dell'Isis. La sua casa è stata perquisita e sono stati sequestrati materiali video. La polizia austriaca ha detto che indossava una cintura esplosiva finta. Un altro presunto attentatore, "armato e pericoloso", è ancora ricercato. Il ministro dell'Interno ha invitato a non andare nel centro di Vienna e a non mandare i bambini a scuola stamattina. L'attacco è iniziato ieri sera intorno alle 20 quando alcuni uomini armati hanno aperto il fuoco in diversi punti nei pressi della sinagoga di Vienna. Non è ancora chiaro se fosse quella l'obiettivo. Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz lo ha definito "un odioso attentato terroristico".