Cosa si è visto in tv nel primo straniante sabato ai “domiciliari”

Antonella Piperno

. Risata non pervenuta. “Un sorriso ci aiuta, una risata ci salva, buongiorno Gianni Ippoliti, che bello vederti!”. A Uno mattina in famiglia (Raiuno) Tiberio Timperi e Monica Setta non vedono l'ora di alleggerire l'atmosfera con i rotocalchi di cronaca rosa scandagliati dall'humour  di Gianni Ippoliti.  Niente da fare: Ippoliti riesce a dire solo “Buongiorno a tutti i lavoratori..” e poi si blocca con le lacrime agli occhi. “Scusate ma mi commuovo, saluto tutti i lavoratori dello studio che sono qua per onorare il servizio pubblico e gli  italiani che ci seguono dal'estero, scusate ma non ce l'ho fatta”.

. Effetto freezer: A Buongiorno benessere (Raiuno) il neurologo Rosario Sorrentino spiega che quella che stiamo vivendo non è una psicosi ma una paura che ha la forma di una fobia collettiva: “La situazione è sicuramente molto seria, ma io ho la sensazione che stiamo vivendo una sorta di epidemia parallela legata alla paura, che rischia di creare un effetto freezer, dove rischiamo di rimanere tutti bloccati e congelati”. Strategie? Impegnatevi, occupatevi, non cedete al tormento e alla ruminazione dei dettagli”.

. Baci/1: “…I baci Bernardo, bisogna saper ba-cia-re”. Margherita Buy nei panni della nevrotica Camilla a Verdone/Bernardo in “Maledetto il giorno che t'ho incontrato” (Canale 5). Girato nel lontano '92, molti, molti anni prima dell'emergenza coronavirus, quando le effusioni non erano ancora bandite. 

. Baci/2: “Pippooo che onore! baciamoci!. Chiara Francini a Pippo Baudo chez  Daria Bignardi, alle Invasioni barbariche nel 2004  nel nostalgico filmato riproposto da Uozzap (La7)

. Papi girl: “Mi parte l'utero, l'ormone, la testa”. Noemi Letizia (sì quella che chiamava “papi” Berlusconi”) a The Real Housewives di Napoli (Real time) preoccupata per un evento professionale a rischio, prima di raggiungere a sorpresa le  colleghe di programma in un hotel a cinque stelle  di Capri: “Ma davvero  pensavate di venire a Capri a fare la SPA senza di me? Ci speravano, pare di capire. (registrato prima del decreto anti coronavirus pure questo).  

. Maldive: Dalla spiaggia, sotto l'ombrellone, una signora milanese in pareo variopinto e fascia bianca nei capelli, manda il suo preoccupato videomessaggio a Italia sì (Raiuno): “Siamo bloccati alla Maldive, siamo arrivati il 6 marzo (il 6 marzo! ndr) e il nostro volo di ritorno è bloccato. Dovremmo ripartire domani, abbiamo detto che accettiamo anche di fare voli con quattro scali l'importante è rientrare in Italia”. Il conduttore Marco Liorni in studio riflette sulla partenza vacanziera un po' arrischiata, l'opinionista Rita Dalla Chiesa si preoccupa del fatto che la famiglia milanese dovrà pagare di tasca sua l'eventuale prolungamento del soggiorno. 

. Good vibes: Gianna Nannini è una delle star che nella  rubrica “Una canzone per te” di Italia sì,  da casa sua ha registrato un suo brano dedicato agli italiani inchiodati in salotto: “Per non farvi stare in solitudine, ma non dovete stare lì impalati, dovete reagire perché i nostri brividi, le nostri “vibes” (dice proprio così, vibrazioni deve esserle sembrato banale), arrivano. Poi attacca “Fammi sognare…fammi volare”, seguito da un messaggio-monito: “Stare a casa è un modo per pensare agli altri, per lasciare un posto libero in ospedale a chi ne ha bisogno”.

.Batti le mani. “Anch'io sono uscita sul balcone, anche io ho battuto le mani perché trovo straordinario il lavoro che i medici e tutto il personale stanno facendo”. Lilli Gruber a Otto e mezzo. 

.Piacenza: “Ho consultato gli archivi. Piacenza ha pagato un tragico tributo di sangue alla seconda guerra mondiale, ma più di cento morti in tre giorni non era mai successo, neanche sotto i bombardamenti e non sapere dove metterli è devastante”. Il drammatico conteggio  di Elisa Malacalza giornalista piacentina, in collegamento con Duilio Giammaria  a Petrolio files antivirus (Raidue).

Tsunami: il virus non ha gambe ma viaggiare in questo periodo è un modo per fornirgliele.  A Petrolio files antivirus (Raidue). l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco insiste sul restare tutti a casa. “Uso la metafora dello tsunami, se riduciamo il virus a una mareggiata diamo la possibilità al sistema sanitario di reagire bene”.

 

  • Covid, l'Organizzazione Mondiale della Sanità interviene sulle frasi di Zangrillo
    Salute
    notizie.it

    Covid, l'Organizzazione Mondiale della Sanità interviene sulle frasi di Zangrillo

    L'Oms è intervenuta in merito alle controverse frasi del professor Alberto Zangrillo, secondo cui clinicamente il coronavirus non esiste più.

  • Il fidanzato di Cecilia Rodriguez ha voluto fare sapere cosa sta accadendo
    Notizie
    notizie.it

    Il fidanzato di Cecilia Rodriguez ha voluto fare sapere cosa sta accadendo

    Ignazio Moser é tornato sui social e ha spiegato i motivi del suo allontanamento dal web.

  • Proteste negli Usa, giunto l'esito dell'esame autoptico su Floyd
    Notizie
    notizie.it

    Proteste negli Usa, giunto l'esito dell'esame autoptico su Floyd

    L'esito dell'autopsia commissionata dalla famiglia ha confermato che George Floyd è morto per asfissia, come inizialmente presupposto da molti.

  • Elisabetta II in sella al suo pony Balmoral Fern: gli scatti lasciano tutti senza parole
    Spettacolo
    DonneMagazine

    Elisabetta II in sella al suo pony Balmoral Fern: gli scatti lasciano tutti senza parole

    Buckingham Palace ha diffuso le prime foto 'post quarantena' della Regina Elisabetta: 94 candeline all'attivo, ma va a cavallo.

  • Pregliasco: "Coronavirus circola, ognuno sia responsabile"
    Notizie
    Adnkronos

    Pregliasco: "Coronavirus circola, ognuno sia responsabile"

    "Il virus continua a circolare; ognuno di noi deve sentirsi responsabile, solo così elimineremo la possibilità di avere focolai". Così Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario Irccs Galeazzi Milano, in collegamento con Agorà su Rai3, auspicando "una vigilanza serena per un'estate, io spero, serena ma attenta".  "In Lombardia la situazione è molto migliorata grazie ad una sistematica adozione di test sierologici e di tamponi che finalmente sono ampiamente disponibili", aggiunge. "Credo che la situazione sia sotto controllo e che la quota oggettiva di infetti sia bassissima: 2.4, e anche meno, per 10mila abitanti e quindi ritengo fondamentale questa apertura sempre nell’ottica di una vigile serenità; ci sarebbe voluto un lockdown molto più lungo per arrivare ad un valore vicino allo zero", aggiunge.

  • La Rodriguez fa il pieno di like: la foto al naturale
    Spettacolo
    notizie.it

    La Rodriguez fa il pieno di like: la foto al naturale

    Belen piace ancora di più senza un filo di trucco: il suo tenero scatto con il neonato di una sua amica ha fatto il pieno di like.

  • Notizie
    Askanews

    Pordenone, migranti protestano per scarsa qualità cibo: multati

    In 31 non hanno rispettato distanza sociale, pagheranno 400 euro

  • Paradosso Svezia: ora gli altri Paesi scandinavi la isolano
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Paradosso Svezia: ora gli altri Paesi scandinavi la isolano

    Norvegia e Danimarca dal 15 giugno riapriranno le frontiere e permetteranno il transito di stato in stato escludendo Stoccolma.

  • Meteo, arriva il maltempo e temperature giù
    Scienza
    Adnkronos

    Meteo, arriva il maltempo e temperature giù

    Con oggi inizia ufficialmente l’estate meteorologica (quella astronomica partirà il 20). Fino a martedì 2 l’aumento della pressione garantirà un tempo in prevalenza soleggiato e decisamente più caldo, successivamente dal Nord Europa scenderanno una serie di fronti perturbati che causeranno un’importante peggioramento del tempo. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che a parte qualche temporale in Calabria e sui confini alpini, lunedì sarà una giornata soleggiata e con clima gradevole. Martedì 2 giugno, festa della Repubblica, partirà con tanto sole su tutte le regioni, nel pomeriggio però si potranno sviluppare dei temporali lungo l’arco alpino e localmente anche tra il cremonese e il mantovano. Qualche pioggia inoltre potrebbe bagnare anche la Sardegna orientale. Clima caldo estivo con valori massimi fino a 30°C al Nord, 22-28°C al Centro-Sud. Da mercoledì le cose cominceranno a cambiare, l’atmosfera diventerà via via più instabile e un primo fronte perturbato raggiungerà il Nord con temporali sulle Alpi e sul Triveneto. Giovedì dal Nord Europa un vortice ciclonico piomberà sull’Italia generando una seconda perturbazione, più intensa e che farà peggiorare il tempo su tutto il Nord e nel corso di venerdì anche su tutte le regioni tirreniche e poi al Sud. Tra giovedì e venerdì i temporali potranno risultare anche molto forti, con grandinate, locali nubifragi e possibili trombe d’aria. Le temperature caleranno bruscamente di 7-8°C. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che nemmeno nel successivo weekend il tempo sarà stabile, infatti un altro fronte perturbato è previsto impattare sulle regioni settentrionali con un’altra sfuriata temporalesca.

  • Di Maio: "Porte chiuse a chi tiene fuori gli italiani"
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Di Maio: "Porte chiuse a chi tiene fuori gli italiani"

    "Crediamo nello spirito europeo, ma siamo pronti a chiudere le frontiere a chi non ci rispetta". E' quanto afferma il ministro degli Esteri Luigi Di Maio al Corriere della Sera in merito alle chiusure dei flussi turistici annunciate da alcuni Paesi.

  • Il cantante pugliese ha dichiarato di attraversare un periodo abbastanza difficile a causa del covid
    Notizie
    notizie.it

    Il cantante pugliese ha dichiarato di attraversare un periodo abbastanza difficile a causa del covid

    Il cantante Al Bano ha raccontato di attraversare un periodo di difficoltà per il coronavirus e per le mancate entrate dai concerti.

  • Pavia, incidente stradale: muore giovane, ferito il fidanzato
    Notizie
    notizie.it

    Pavia, incidente stradale: muore giovane, ferito il fidanzato

    Tragico incidente stradale a Broni, provincia di Pavia: Janis perde la vita a 29 anni.

  • "Clinicamente il virus non esiste più": polemica per le parole del primario del San Raffaele
    Salute
    Yahoo Notizie

    "Clinicamente il virus non esiste più": polemica per le parole del primario del San Raffaele

    "Terrorizzare il Paese è qualcosa di cui qualcuno si deve assumere le responsabilità". Locatelli all'attacco: "Opinioni personali, sorpreso e sconcertato"

  • I due influencer hanno passato una simpatica giornata in natura
    Spettacolo
    notizie.it

    I due influencer hanno passato una simpatica giornata in natura

    Giulia De Lellis e Andrea Damante sono apparsi più felici che mai durante una romantica passeggiata a cavallo.

  • Morte Floyd, scontri e coprifuoco negli Usa
    Notizie
    Adnkronos

    Morte Floyd, scontri e coprifuoco negli Usa

    Continuano negli Stati Uniti le proteste dopo la morte dell'afroamericano George Floyd a Minneapolis per mano della polizia.  A Indianapolis una persona è stata uccisa mentre altre tre sarebbero rimaste ferite dopo uno scontro a fuoco per mano della polizia. Lo ha annunciato, riferisce la Cnn, il capo della Polizia di Indianapolis, Randal Taylor durante una conferenza stampa. La polizia sta indagando. Nella città ci sono stati dozzine di arresti. Non si sarebbero registrati feriti gravi secondo quanto riferito dalle autorità locali. Un ufficiale della polizia a Jacksonville, in Florida, è stato "pugnalato o ferito al collo ed è attualmente in ospedale". A riferirlo è lo sceriffo di Jacksonville Mike Williams nel corso di una conferenza stampa sottolineando che altri ufficiali sono stati attaccati dai rivoltosi: sarebbero stati colpiti con pietre e mattoni durante le proteste in città. Sono stati fatti molti arresti, ha detto lo sceriffo, anche se non ha quantificato. Il sindaco di Jacksonville Lenny Curry, riferisce la Cnn, ha dichiarato alla stessa conferenza stampa che la protesta era iniziata con 1.200 persone pacifiche e famiglie rispettose e che dopo sono scoppiate delle violenze. "Non le tollereremo nella nostra città né lasceremo che la nostra città bruci", ha detto. Quasi 1.400 persone sono state arrestate in 16 città in tutti gli Stati Uniti a partire dal giovedì, nel corso delle proteste per la morte di George Floyd. Oltre 500 persone sono state arrestate venerdì nel corso delle proteste a Los Angeles. E' quanto riportano i media Usa tracciando un bilancio degli scontri tra manifestanti e polizia. Venticinque città in 16 Stati, riferisce la Cnn, hanno imposto un coprifuoco mentre la Guardia Nazionale è stata inviata in circa dodici Stati e nel Distretto di Columbia. Oltre a Minnapolis, tra le città che hanno imposto il coprifuoco figurano Beverly Hills, Los Angeles, Denver, Miami, Atlanta, Chicago, Louisville, San Paolo, Rochester, Cincinnati, Cleveland, Colombo, Dayton, Toledo, Eugene, Portland, Filadelfia, Pittsburgh, Charleston, Columbia, Nashville, Salt Lake City, Seattle, Milwaukee e San Francisco. "Sono tempi difficili per la nostra città e per il nostro paese", ha spiegato il sindaco di San Francisco London Breed. "Stiamo prendendo questa decisione per assicurarci che tutti siano al sicuro", ha sottolineato il sindacato annunciando anche di aver chiesto alla Guardia Nazionale della California di rimanere 'in stand-by'. La California dichiara lo Stato di emergenza per la contea di Los Angeles. Ad annunciarlo, riferiscono i media Usa, è il governatore della California Gavin Newsom. Il governatore ha anche autorizzato l'invio della Guardia Nazionale per aiutare a disperdere le proteste per la morte dell'afroamericano George Floyd a Minneapolis per mano della polizia.  Stato d'emergenza anche a Nashville. A dichiararlo il sindaco della capitale del Tennessee John Cooper dopo che i manifestanti hanno dato fuoco all'edificio che ospita il tribunale della città. Il governatore dello Stato, Bill Lee, ha annunciato di avere autorizzato, su richiesta del sindaco, la mobilitazione della Guardia Nazionale "in risposta alle proteste che hanno assunto a Nashville un connotato violento e illegale". Il dipartimento di polizia della città ha riferito di avere impiegato i gas lacrimogeni al tribunale per "proteggere l'edificio, dopo che i manifestanti hanno appiccato il fuoco". In città è in vigore il coprifuoco a partire dalle 22 di sabato A New York i manifestanti, riferiscono i media Usa, si sono riuniti in marce a Harlem, Brooklyn, Queens e nelle vicinanze delle Trump Tower. A Brooklyn si sono registrati incidenti e scontri con la polizia. "Protestare contro questa brutalità è giusto e necessario. E' una riposta assolutamente americana. Ma bruciare le comunità e distruggere inutilmente non lo è. La violenza che mette in pericolo la vita non lo è. La violenza che distrugge e fa chiudere delle attività che servono alla comunità non lo è". Così il candidato democratico alla Casa Bianca, Joe Biden. "Questi ultimi giorni - aggiunge - hanno messo a nudo il fatto che siamo una nazione furiosa per l'ingiustizia. Ogni persona di coscienza può capire la sciagura del trauma che possono vivere le persone di colore in questo paese, dalla mancanza di rispetto quotidiano all'estrema violenza come lo testimonia l'orrendo omicidio di George Floyd", sottolinea.

  • Professor Galli: "Il virus ha cambiato la cultura, i comportamenti e il modo di pensare della gente"
    Notizie
    notizie.it

    Professor Galli: "Il virus ha cambiato la cultura, i comportamenti e il modo di pensare della gente"

    Intervenuto a Domenica In l'infettivologo Massimo Galli ha fatto il punto della situazione in merito al Covid-19.

  • Tragedia a Nettuno, deceduti due giovani talenti del nuoto
    Notizie
    notizie.it

    Tragedia a Nettuno, deceduti due giovani talenti del nuoto

    Un ultraleggero è precipitato pochi secondi dopo il decollo provocando la morte di Gioele Rossetti e Fabio Lombini.

  • Mattarella: "2 giugno con dolore ma verso nuovo inizio"
    Notizie
    Adnkronos

    Mattarella: "2 giugno con dolore ma verso nuovo inizio"

    "Il 2 giugno, domani, si celebra l’anniversario della nascita della nostra Repubblica. Lo faremo in una atmosfera in cui proviamo nello stesso tempo sentimenti di incertezza e motivi di speranza. Stretti tra il dolore per la tragedia che improvvisamente ci è toccato vivere e la volontà di un nuovo inizio. Di una stagione nuova, nella quale sia possibile uscire al più presto da questa sorta di incubo globale". Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del Concerto al Quirinale dedicato alle vittime del coronavirus nel 74/mo anniversario della Festa Nazionale della Repubblica. "Tanti fra di noi - ha aggiunto il capo dello Stato - avvertono il ricordo struggente delle persone scomparse a causa del coronavirus: familiari, amici, colleghi. Sovente senza l’ultimo saluto. A tutte le vittime, a chi è morto solo, al ricordo dei tanti affetti spezzati è dedicato questo concerto, con il maestro Daniele Gatti e l’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, che ringrazio per la loro partecipazione".  "Accanto al dolore per le perdite e per le sofferenze patite avvertiamo, giorno dopo giorno, una crescente volontà di ripresa e di rinascita, civile ed economica". "Dobbiamo avere piena consapevolezza delle difficoltà che abbiamo di fronte. La risalita non sarà veloce, la ricostruzione sarà impegnativa, per qualche aspetto sofferta. Serviranno coraggio e prudenza - ha detto Mattarella - Il coraggio di guardare oltre i limiti dell’emergenza, pensando al futuro e a ciò che deve cambiare. E la prudenza per tenere sotto controllo un possibile ritorno del virus, imparando a conviverci in sicurezza per il tempo che sarà necessario alla scienza per sconfiggerlo definitivamente".  "La nascita della Repubblica, nel 1946, segnava anch’essa" come oggi "un nuovo inizio - ha evidenziato - Superando divisioni che avevano lacerato il Paese, per fare della Repubblica la casa di tutti, sulla base dei valori di libertà, pace e democrazia. Forze politiche, che erano divise, distanti e contrapposte su molti punti, trovavano il modo di collaborare nella redazione della nostra Costituzione, convergendo nella condivisione di valori e principi su cui fondare la nostra democrazia. Quello spirito costituente rappresentò il principale motore della rinascita dell’Italia. Seppe unire gli italiani, al di là delle appartenenze, nella convinzione che soltanto insieme si sarebbe potuta affrontare la condizione di estrema difficoltà nella quale il Paese era precipitato". "Quella sostanziale unità morale - ha aggiunto il capo dello Stato - è stata il vero cemento che ha fatto nascere e ha tenuto insieme la Repubblica. E’ quel che ci fa riconoscere, ancora oggi, legati da un comune destino".  Il 2 giugno del 1946 "si reagiva ai lutti, alle sofferenze e alle distruzioni della guerra. Oggi dobbiamo contrastare un nemico invisibile, per molti aspetti sconosciuto, imprevedibile, che ha sconvolto le nostre esistenze e abitudini consolidate. Ha costretto a interrompere relazioni sociali, a chiudere le scuole. Ha messo a rischio tanti progetti di vita e di lavoro. Ha posto a durissima prova la struttura produttiva del nostro Paese. Possiamo assumere questa giornata come emblematica per l’inizio della nostra ripartenza". "Abbiamo detto tante volte che noi italiani abbiamo le qualità e la forza d’animo per riuscire a superare anche questa prova. Così come abbiamo ricostruito il Paese settant’anni fa. Lo abbiamo visto nelle settimane che abbiamo alle spalle. Abbiamo toccato con mano la solidarietà, la generosità, la professionalità, la pazienza, il rispetto delle regole. Abbiamo riscoperto, in tante occasioni, giorno per giorno, doti che, a taluno, sembravano nascoste o appannate, come il senso dello Stato e l’altruismo. Abbiamo ritrovato, nel momento più difficile, il vero volto della Repubblica" ha affermato Mattarella.  "Ora - ha aggiunto - sarebbe inaccettabile e imperdonabile disperdere questo patrimonio, fatto del sacrificio, del dolore, della speranza e del bisogno di fiducia che c’è nella nostra gente. Ce lo chiede, anzitutto, il ricordo dei medici, degli infermieri, degli operatori caduti vittime del virus nelle settimane passate". E "questo 2 giugno ci invita a riflettere tutti su cosa è, su cosa vuole essere la Repubblica oggi. Questo giorno interpella tutti coloro che hanno una responsabilità istituzionale - a partire da me naturalmente - circa il dovere di essere all’altezza di quel dolore, di quella speranza, di quel bisogno di fiducia. Non si tratta di immaginare di sospendere o annullare la normale dialettica politica. La democrazia vive e si alimenta di confronto fra posizioni diverse".  "Ma c’è qualcosa - ha sottolineato il capo dello Stato - che viene prima della politica e che segna il suo limite. Qualcosa che non è disponibile per nessuna maggioranza e per nessuna opposizione: l’unità morale, la condivisione di un unico destino, il sentirsi responsabili l’uno dell’altro. Una generazione con l’altra. Un territorio con l’altro. Un ambiente sociale con l’altro. Tutti parte di una stessa storia. Di uno stesso popolo". "Mi permetto di invitare, ancora una volta, a trovare le tante ragioni di uno sforzo comune, che non attenua le differenze di posizione politica né la diversità dei ruoli istituzionali". "Siamo tutti chiamati a un impegno comune contro un gravissimo pericolo che ha investito la nostra Italia sul piano della salute, economico e sociale. Le sofferenze provocate dalla malattia non vanno brandite gli uni contro gli altri" ha detto il presidente della Repubblica.  "Questo sentimento profondo, che avverto nei nostri concittadini, esige rispetto, serietà, rigore, senso della misura e attaccamento alle istituzioni. E lo richiede a tutti, tanto più a chi ha maggiori responsabilità. Non soltanto a livello politico".  "Siamo chiamati a scelte impegnative. Non siamo soli. L’Italia non è sola in questa difficile risalita. L’Europa manifesta di aver ritrovato l’autentico spirito della sua integrazione. Si va affermando, sempre più forte, la consapevolezza che la solidarietà tra i Paesi dell’Unione non è una scelta tra le tante ma la sola via possibile per affrontare con successo la crisi più grave che le nostre generazioni abbiano vissuto. Nessun Paese avrà un futuro accettabile senza l’Unione europea. Neppure il più forte. Neppure il meno colpito dal virus" ha sottolineato Mattarella.  "Adesso dipende anche da noi: dalla nostra intelligenza, dalla nostra coesione, dalla nostra capacità di decisioni efficaci. Sono convinto che insieme ce la faremo. Che il legame che ci tiene uniti sarà più forte delle tensioni e delle difficoltà. Ma so anche che la condizione perché ciò avvenga sarà legata al fatto che ciascuno, partecipando alla ricostruzione che ci attende, ricerchi, come unico scopo, il perseguimento del bene della Repubblica come bene di tutti. Nessuno escluso".  "Domani - ha ricordato il capo dello Stato - mi recherò a Codogno, luogo simbolo dell’inizio di questo drammatico periodo, per rendere omaggio a tutte le vittime e per attestare il coraggio di tutte le italiane e tutti gli italiani, che hanno affrontato in prima linea, spesso in condizioni estreme, con coraggio e abnegazione, la lotta contro il coronavirus. Desidero ringraziarli tutti e ciascuno. L’Italia - in questa emergenza - ha mostrato il suo volto migliore. Sono fiero del mio Paese".

  • La storia di Luigi Starita per la cui morte la famiglia ora chiede giustizia
    Stile di vita
    notizie.it

    La storia di Luigi Starita per la cui morte la famiglia ora chiede giustizia

    Nessuno gli fa il tampone per il coronavirus e viene curato con lo sciroppo: morto 60enne campano.

  • Riapertura Regioni, i turisti potranno essere tracciati: ecco come
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Riapertura Regioni, i turisti potranno essere tracciati: ecco come

    Le Regioni potrebbero richiedere la registrazione ed il tracciamento dei turisti per cercare di contenere una nuova ondata di contagi

  • Notizie
    Askanews

    Renzi: mi disgustano accordi con M5s ma accettato di fare governo

    "Politica si fa con sentimenti non con risentimenti"

  • Mediobanca, Sapelli: "Con Del Vecchio diventerebbe architrave della crescita dell'Italia"
    Notizie
    AGI

    Mediobanca, Sapelli: "Con Del Vecchio diventerebbe architrave della crescita dell'Italia"

    I vertici di Mediobanca dovrebbero "vedere con favore" la volontà di Leonardo Del Vecchio di salire nel capitale dell'istituto, perché, sposando la filosofia che l'imprenditore ha impresso alle sue aziende, potrebbe diventare un'architrave per il futuro sviluppo del sistema Italia.A esserne convinto è l'economista Giulio Sapelli, che commenta così la richiesta di Del Vecchio di salire al 20% di piazzetta Cuccia. "Dopo un'iniziale diffidenza che il suo ingresso aveva provocato nel management di Mediobanca - dice all'AGI - i vertici dell'istituto dovrebbero vederlo con favore. Assieme a Banca Intesa, potrebbe essere una delle architravi per ridisegnare l'intero complesso del nostro mondo finanziario a supporto della crescita e dello sviluppo del Paese. E inviterei a vederlo come un nuovo impegno, non come un lascito". "A me pare - ragiona Sapelli - che la linea di Del Vecchio, più che muovere per un consolidamento italiano, sia votata dalla volontà di imprimere un impulso di crescita e di espansione.L'Italia ha bisogno di un gruppo che cresca: Mediobanca ha una grande tradizione di stabilità e di integrità nel mondo degli affari e potrebbe diventare un'architrave, specialmente se riuscisse a canalizzare il risparmio privato verso il nostro sistema industriale e produttivo, cosa di cui l'Italia ha grande bisogno"."Questo è ciò che credo che Del Vecchio abbia in mente. Anche quando ruppe con Guerra (Andrea, storico ad di Luxottica, ndr), su la spia di una filosofia. Da imprenditore, lui vuole manager dedicati allo sviluppo dell'impresa, e ora vuole trasferire questa logica al mondo finanziario. Solamente Mediobanca è idonea ad accoglierla", chiosa Sapelli.