Cosa si è visto in tv nel quinto giorno di “domiciliari”

Antonella Piperno

  • Sette anni in carcere:  “Stare a casa non è solo un obbligo ma conviene per evitare sanzioni penali pesanti, è bene dirlo agli italiani”. A Storie Italiane Eleonora Daniele chiede all'avvocato Gian Ettore Gassani cosa rischia chi non rispetta le regole anticoronavirus. “Il decreto prevede fino a tre mesi di arresto ma se si dichiara il falso si possono aggiungere tre anni reclusione, e se si diventa  untori per negligenza sono altri cinque anni, si rischiano, insomma fino a 7 o 8 anni di carcere”. Poi in collegamento arrivano “la fatina” Maria Giovanna Elmi con una collana di peperoncini che invita a trovare il lato positivo della reclusione casalinga, e Simona Marchini con la felpa verde con la scritta “Future”: “Sono convinta che il pensiero crei, e noi dobbiamo attivarlo in positivo. Abbiamo l'opportunità di sentirci più fratelli”.
  • Ginocchio: Dopo lunghi servizi sul coronavirus a Tutta Salute Michele Mirabella prova invano a cambiare argomento: “Il coronavirus non può sostituire tutti gli argomenti, noi dobbiamo continuare a preoccuparci della salute, di cui fa parte l'argomento di oggi, il ginocchio, ne parleremo con Giuseppe Costanzo, ordinario di ortopedia e traumatologia alla Sapienza, benvenuto professore. Gli dice male, il coronavirus incombe: “Buongiorno e soprattutto evitiamo che questa malattia ci metta in ginocchio”.
  • Musica e il virus scompare. Alla Vita in diretta Lorella Cuccarini mostra il video del flashmob di  Napoli, tutti a cantare sui balconi “Abbracciame” (chiù forte) “con la canzone che è diventata abbraccio collettivo” . In collegamento c'è naturalmente l'autore del brano, Andrea Sannino. “Che effetto ti ha fatto vedere questo video? Noi abbiamo tutti la pelle d'oca”. Lui di più: “Sto piangendo da ieri sera, mai avrei immaginato nella vita un'emozione del genere. Hanno usato l'amore per combattere la paura”.
  • Grazie Barbara. “Non trasgredite alle regole, cerco di dirvelo a tutti voi tantissimi che mi scrivere sui miei social e mi dite Barbara grazie, grazie per come ci stai spiegando le cose, perché ci informi e ci tiene compagnia. Ecco io sono qui, resisto, ci sono col sorriso e il cuore stretto, non è facile neanche per me stare chiusa in casa la sera, ma ho iniziato un sacco di libri”. Non servirebbe, ma a esaltare l'ego della D'Urso a Pomeriggio 5 arriva pure , in video, Sofia una undicenne che in questa emergenza Coronavirus ha deciso di dare ripetizione di spagnolo e inglese via Skype ai coetanei: “Brava, puoi aiutare i bambini e anche i grandi. “Ti seguo e ti adoro, Barbara”. 
  • Sanificazione:  “È la prima volta che vediamo gli operatori con le tute bianche e i tubi a Milano, sembra Wuhan” fa notare Tiziana Panella a Tagadà (La7), lanciando il servizio sulla sanificazione delle strade:  Sono impressionanti” conferma l'inviata “ è impressionante anche l'odore del liquido, molto acre”.
  • Morale della truppa: “Buonasera a tutti i telespettatori e viva  Striscia la notizia, proprio nei tempi cupi ci vuole un pizzico di buonumore  per tenere alto il morale delle truppe”. Gerry Scotti ostenta entusiasmo apprestandosi a presentare la Hunziker in versione Marilyn  Monroe (“la divina Michelle Monroe”). Lei in abito bianco supersexy scende le scale cantando “ I wanna be loved by you” finge di volerlo baciare e lui si scansa, in ottemperanza al decreto: “Brava hai alzato il morale a tutta la truppa”.
  • La piega della Botteri. “Giovanna tu sei sempre inquadrata eh, qualsiasi cosa succede diccelo hai i capelli perfetti, si vede. Qui i parrucchieri li chiudono, invece lì in Cina li riaprono, sei fortunata perché tutte le donne in Italia avranno problemi serissimi.  Per lo speciale Chi l'ha visto-Coronavirus la Botteri si è finalmente fatta la piega e Federica Sciarelli lo fa notare (“guardate cerco di sdrammatizzare, ma ve lo dico sempre, rispettate le regole”)..
  • Carta igienica: Nei supermercati americani l'emergenza coronavirus ha dato vita a una grande razzia di carta igienica. Da Los Angeles l'inviata di Propaganda Live (La 7) Lucia Maggi che in video mostra di avere solo due rotoli in casa, va in missione  a cercarla e si imbatte in una donna vestita da Cat woman che si fa selfie con i turisti e le assicura che “il coronoavirus non esiste e la  vita è bella. “Mi ha un po' sputato, vado a lavarmi le mani”
  • Decreto tuta. Asociale naturalmente, il fumettista  ZeroCalcare (Michele Rech), intervistato a Propaganda live, è cambiato poco con il decreto  governativo. “Questo è il decreto tuta. Posso uscire in tuta”.