Cosa significa la parità tra euro e dollaro per i cittadini europei?

Si tratta di qualcosa di impensabile fino a pochi mesi fa. Ora è diventato realtà: l'euro è scivolato verso la parità con il dollaro statunitense. Questo significa che 1 EUR equivale a 1 USD.

L'ultima volta in cui l'euro è sceso sotto il dollaro è stata nel novembre 2002, quando la moneta unica era ancora agli albori. In seguito, l'euro si è gradualmente rafforzato e, da allora, è rimasto al di sopra del dollaro.

Consumatori, aziende e governi si sono abituati a questo status quo finanziario, che è durato anche nei periodi peggiori della crisi del debito europeo. Ma quando la Russia ha lanciato l'invasione dell'Ucraina, le norme sono state capovolte da un improvviso shock economico.

L'euro ha iniziato a perdere valore il 24 febbraio, una tendenza che si è accelerata a giugno con l'aumentare dei timori di una interruzione completa delle forniture di gas russo all'UE come rappresaglia del Cremlino contro le sanzioni occidentali.

A metà luglio, le due valute erano testa a testa.

In che modo la parità euro-dollaro influenzerà gli europei?

Euronews ha parlato con Maria Demertzis, direttrice ad interim di Bruegel, per saperne di più sulle conseguenze di questo importante spostamento monetario.

"Al momento l'euro raggiunge la parità con il dollaro: sembra che una sorta di limite sia stato superato, ha un grande valore simbolico", ha detto.

Guarda il video qui sopra per scoprire cosa significhi la parità euro-dollaro per voi e per l'UE.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli