Cosenza, lite tra vicini finisce male: un morto e un ferito

lite tra vicini

Una lite tra due vicini di casa si è trasformata in una tragedia: uno è morto e l’altro è rimasto ferito. E’ successo nella mattinata di giovedì 25 luglio nelle campagne di Fuscaldo, in provincia di Cosenza, in una zona isolata chiamata Cariglio.

La lite tra vicini

A Cariglio in Calabria due vicini di casa stavano litigando violentemente e la situazione è degenerata. All’apice del violento litigio, un uomo ha ricevuto un colpo di arma da fuoco dall’altro ed è morto. Si tratta di Giuseppe Ramundo, un 42enne del posto di professione promotore finanziario. Il suo aggressore con cui stava litigando è un 62enne che è invece rimasto ferito. Sul posto sono arrivate le ambulanze del 118 da Cetraro ed Amantea. I soccorsi non sono riusciti a portare in salvo Ramundo e hanno solo potuto constatare il decesso. Il 62enne invece è stato portato d’urgenza in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Paola. Egli è stato colpito a una gamba. Le sue condizioni sarebbero stabili. Al momento non si sa di preciso la dinamica esatta dell’accaduto, su cui stanno indagando i carabinieri della locale stazione e poi quelli della Compagnia di Paola e del reparto operativo di Cosenza. Sono giunti sul luogo insieme i reparti scientifici delle forze dell’ordine per i rilievi del caso e il medico legale Vicino al cadavere dell’uomo di 42 anni è stata ritrovata una pistola forse utilizzata per il delitto. Secondo gli agenti, nella colluttazione potrebbe essere stata utilizzata anche un’altra arma poi nascosta da qualche altra parte. Secondo i primi risultati delle indagini, i rapporti si sono incrinati per problemi di vicinato e confini terrieri.