Cosmoprof, anche export cosmetica in ripresa

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 apr. (Adnkronos) – Cosmoprof, la ripresa anche dell'export. Un settore che anche durante la pandemia non si è fermato e vale 5,1 miliardi di euro di esportazioni. Alcuni dati sul settore cosmetico in Italia arrivato dalla cerimonia di apertura del Cosmoprof WorldWide di Bologna. I dati sul 2021 segnalano un andamento in recupero: il fatturato globale del settore cosmetico italiano ha superato gli 11,8 miliardi di euro con una crescita del 9,9% rispetto al 2020. Significativo anche il trend delle esportazioni, +13,8%, con un impatto positivo sulla bilancia commerciale che ha toccato i livelli pre-Covid con un valore di 2.750 milioni di euro.

"E' un bellissimo ritorno al pre pandemia – ha commentato Carlo Ferro Presidente ICE – e questo si vede dai numeri di presenze ed espositori. E' un momento di ripresa dell'export che ricordo in Italia è 7,5% più elevato nel 2020-21 rispetto ai livelli pre pandemia. L'export della cosmetica vale 5,1 miliardi sui 516 miliardi di export totale italiano, un numero importante che è ancora più importante se pensiamo che l'88% del fatturato della cosmetica va all'estero".

“Questa attesa 53esima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna testimonia innanzitutto una sinergia, quella tra fiera, industria e istituzioni, che si è ulteriormente rafforzata in questi ultimi anni segnati dalla pandemia – ha commentato Renato Ancorotti, Presidente di Cosmetica Italia – L’intero settore cosmetico non si è mai fermato, ha anzi dimostrato l’indispensabilità dei propri prodotti nella vita quotidiana e il forte dinamismo delle proprie aziende”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli