Costa: bonus bici sarà ampliato con altri fondi

Red/rus

Roma, 3 giu. (askanews) - "Oltre ai 120 milioni del bonus bici che comprende anche il mondo delle due ruote elettrico abbiamo pensato di mettere a disposizione altri fondi del ministero dell'Ambiente". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, in un'intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei. "Ho chiesto ai parlamentari - ha aggiunto il ministro Costa - di approvare questo fondo supplementare e ho fatto loro un appello: mettere altri soldi dal fondo parlamentare. Non lasceremo nessuno senza il bonus. La mia aspirazione e che ci siano tanti italiani a voler acquistare la bicicletta e che poi la utilizzino tutti i giorni per andare a lavoro". "Gli italiani - ha sottolineato il ministro Costa a InBlu Radio - stanno capendo il concetto di mobilità sostenibile. Questo vuol dire che hanno capito che rimanere imbottigliati nel traffico per fare casa-lavoro, respirare gas malefici e perdere tempo anche in modo stupido può essere risolto con una pedalata in bicicletta respirando un'aria migliore. L' Italia è il secondo Paese produttore di biciclette al mondo e il primo esportatore al mondo. Noi sul fronte bici siamo una potenza dal punto di vista economico. Abbiamo 20 mila dipendenti che lavoro nel mondo delle bici e 3 mila punti vendita. Abbiamo dei marchi antichissimi anche di cento anni". "Nel recovery fund - ha ricordato il ministro Costa a InBlu Radio - c'è un passaggio molto importante in cui l'Europa dice che tutte le nazioni che vogliono aderire devono però ragionare un percorso green. Noi questo ce lo avevamo già nel nostro dna e ora possiamo correre".