Costa Concordia: continua monitoraggio fondale e recupero materiali

(ASCA) - Roma, 30 apr - Sono proseguite regolarmente le

attivita' dei tecnici delle societa' Smit Salvage e Neri, che

anche oggi hanno continuato ad assicurare il caretaking del

fondale, recuperando i materiali e gli oggetti fuoriusciti

dalla nave Costa Concordia, e caricandoli a bordo del

motopontone Marzocco, per successivo trasferimento sulla

terraferma. Lo comunica, in una nota, la Protezione Civile.

Unita' navali delle forze dell'ordine hanno svolto

regolarmente l'ordinaria attivita' di vigilanza e assistenza

in mare, condotta nello specchio d'acqua circostante il

relitto, mentre personale della Capitaneria di Porto, come

avviene quotidianamente, ha verificato il corretto

posizionamento del sistema di panne antinquinamento e

assorbenti. Le squadre subacquee della Capitaneria e della

Polizia di Stato hanno inoltre svolto l'ordinaria attivita'

di verifica dei marker che registrano i movimenti della

nave.

''Non risultano, infine, - spiega la struttura

Commissariale - anomalie da segnalare ne' nei movimenti della

Costa Concordia monitorati dagli esperti del Dipartimento di

Scienze della Terra dell'Universita' di Firenze, ne' nei

rilevamenti ambientali assicurati da Ispra e Arpat''.

Ricerca

Le notizie del giorno