Costa (Fi): da Pd resa disonorevole su prescrizione

Arc

Roma, 3 dic. (askanews) - "Immaginiamo che il ministro Bonafede non abbia propriamente tremato di paura dopo aver letto la nota del segretario del Pd Zingaretti che, udite udite, 'minaccia' di presentare addirittura una proposta di legge per velocizzare i processi, prima dell'entrata in vigore dello stop alla prescrizione. Visto che una proposta di legge, ad essere ottimisti, ci mette almeno un anno a diventare legge, ciò significa nulla-osta da parte del Pd all'entrata in vigore dell''ergastolo processuale'". Lo afferma in una nota Enrico Costa, deputato di Forza Italia e responsabile del Dipartimento Giustizia del movimento azzurro.

"È la resa disonorevole del Pd, è la dimostrazione che finora avevano protestato a vanvera e che al dunque battono in ritirata. Facciano un decreto-legge, non una proposta di legge, prima del 1 gennaio 2020, se ne hanno il coraggio: solo così potranno essere credibili", conclude.