Costa (FI): manifesta inferiorità politica rispetto a magistratura

Pol/Bar

Roma, 28 nov. (askanews) - "Traffico di influenze, autoriciclaggio ed altre simili fattispecie sono invenzioni giuridiche del legislatore costruite solo per compiacere i magistrati, colpire più agevolmente ipotesi fumose e costruire titoli sui giornali. Tutti i partiti, chi più chi meno, hanno le loro colpe, per manifesta inferiorità della politica rispetto alla magistratura". Lo ha dichiarato in una nota Enrico Costa, capogruppo di Forza Italia in Commissione giustizia a Montecitorio.

"Lo stop alla prescrizione - ha sottolineato l'esponente azzurro - è la goccia che fa traboccare il vaso. Lo stesso per le nuove norme sui reati fiscali e la confisca allargata. Ricordo solo che dal 1992 ad oggi ben 27000 persone sono state arrestate ingiustamente e poi risarcite. Impossibile risalire alle centinaia di migliaia di persone indagate, sputtanate sui giornali, perquisite all'alba, poi archiviate o assolte. Se ne ricordi anche qualcuno di centrodestra paladino delle galere come luoghi in cui 'marcire'", ha concluso Costa.