Costretto adormire in auto per non contagiare la famiglia: Perugia lo accoglie in hotel

·1 minuto per la lettura
13enne positivo dorme macchina perugia
13enne positivo dorme macchina perugia

A Perugia un 13enne risultato positivo dorme in macchina per evitare di contagiare la famiglia. La loro casa non consente l’isolamento al ragazzo e per questo motivo è stato costretto a dormire nell’auto del padre per diverse notti. Il comune di Perugia ha deciso di far alloggiare il ragazzo in un hotel, allestito proprio per i pazienti asintomatici e impossibilitati a mantenere l’isolamento nelle rispettive abitazioni.

Perugia, 13enne positivo dorme in macchina

Un 13enne di Perugia è risultato positivo al covid, ma da alcune notti dorme nella macchina del padre, per evitare di contagiare la famiglia. La casa è troppo piccola per garantire l’isolamento al ragazzo, dato che in pochissimi metri quadrati vivono i genitori e gli altri due fratellini di 9 ae 2 anni.

Per questo motivo, suo malgrado ha dovuto dormire fuori dall’abitazione, ma ogni sera il padre lo ha sempre sorvegliato. Non appena confermata la positività del figlio, Yacine, il padre 47enne del ragazzo ha subito chiesto aiuto. Il figlio all’inizio accusava sintomi lievi, ma che si sarebbero potuti aggravare dormendo in macchina.

Come racconta a Il Messaggero, da mesi non trova lavoro come imbianchino, e vista la drammatica situazione economica, non avrebbe mai potuto trovare una stanza per il figlio.

Un letto per il ragazzo

Il grido disperato di aiuto del padre è stato ascoltato da Edi Chicci, assessore alle politiche sociali del comune perugino. L’assessore, infatti, ha deciso di far alloggiare il 13enne nell’hotel di Città di Castello. Quest’ultimo, infatti, accoglie i pazienti asintomatici covid impossibilitati a isolarsi nelle rispettive abitazioni.