Costruito dall’esperto He Yunchang da settembre scorso è stato visitato già da oltre 200mila persone

·2 minuto per la lettura
Il ponte Ruyi per molti era una "bufala web"
Il ponte Ruyi per molti era una "bufala web"

Un ponte a due piani in Cina, è il surreale “Ruyi Bridge” che molti credevano fosse un fake. Si è dovuto mobilitare perfino il notissimo sito di Fact-checking Snopes per certificare che si, quella meraviglia esiste davvero e non è il prodotto di qualche fantasioso visitatore del web. In effetti il dubbio ci stava tutto, a vedere quella struttura dalle linee sinuose, fantascientifiche e surreali, tanto da entrare nel novero dei ponti leggendaridel mondo. Soprattutto a considerare in maniera mainstrem come sia stata possibile la sua realizzazione. E Snopes, che da sempre smaschera bufale, ha dovuto capitolare: il ponte Ruyi è vero e che si, “quel ponte esiste”.

Un ponte a due piani in Cina, il Ruyi “fatto di vetro”

Ma di cosa parliamo? Il ponte Ruyi, nella valle che circonda la città cinese di Taizhou, è lungo 100 metri. Attenzione, l’opera è costruita per buona parte in vetro. Quesye le sue caratteristiche salienti, che rendono quel ponte un vero unicum planetario. Di esser quella è che il ponte ha le tre piattaforme e scalinate ondulate che si intersecano tra loro, sospese su un baratro di 140 metri. Poi il vetro come materiale di utilizzo massivo e infine il suo suggestivo nome che prende ispirazione da una forma unica. Si chiama “Ruyi Bridge” perché è stato progettato per assomigliare dall’alto a un ruyi.

Chi lo ha progettato e quanti lo hanno già visitato

Si tratta di un oggetto decorativo curvo che funge da scettro cerimoniale e che simboleggia il potere e la fortuna nel folklore cinese. Il ponte è stato progettato da He Yunchang, un esperto di strutture in acciaio che è stato coinvolto pure nella progettazione del celebre “Nido d’uccello“, cioè lo Stadio nazionale di Pechino. Il progetto è rientrato nel novero delle grandi opere per sconfiggere lo stop al Pil del 2020. E quella struttura ha segnato un successo straordinario in termini di visite. Dalla sua apertura infatti, a settembre del 2020, il ponte Ruyi è stato visitato da più di 200mila persone, Persone che ne hanno decretato il successo come una delle maggiori attrazioni della zona.