Cotechini ritirati dal mercato: messaggio del Ministero della Salute

cotechini ritirati

Un avviso apparso sulla bacheca del sito ufficiale del Ministero della Salute ha comunicato il ritiro due lotti di cotechini da cuocere. Da quanto si apprende, infatti, i prodotti sono stati immessi sul mercato dal salumificio
“Romano Mainelli Srl” di Oleggio, nella provincia di Novara. Tuttavia, al loro interno potrebbero contenere antibiotici “sulfamidici su materia”. Pertanto, il Ministero ha disposto l’immediato ritiro dei suddetti prodotti, invitando tutti a non consumarli.

Cotechini ritirati dal mercato

Due lotti di cotechini da cuocere sono stati immediatamente ritirati dal mercato dopo che il fornitore dello stabilimento ha lanciato un allarme al Ministero. Da quanto si apprende, infatti, il fornitore del Salumificio Mainelli, che si trova in via Valsesia 21 a Oleggio (Novara), avrebbe avvisato di un possibile rischio chimico nel consumo dei cotechini suddetti. Questi prodotti vengono venduti in confezioni da 500 grammi ciascuna. In un avviso del 25 novembre, quindi, il Ministero della Salute ha elencato i lotti a rischio: si tratta del 18431921 e del 18431931. Il marchio di identificazione dello stabilimento, invece, è IT876LCE. Il nome del produttore è, appunto, “Salumificio Romano Mainelli SRL“. L’allarme, infine, riguarda la possibile “presenza di sulfamidici su materia comunicatoci dal fornitore di materia prima”. Questo almeno è quanto indicato dal ministero nella sezioni “motivi del richiamo”.

L’ultimo ritiro di prodotti

L’ultimo richiamo del Ministero della Salute riguardava un lotto di cozze sgusciate precotte e surgelate Selex diffuso lo scorso 22 novembre. La contaminazione poteva sviluppare la salmonella. Ancora antecedente, invece, il ritiro dell’acqua Nestlè Vera Naturae.