Courcelles-sous-Châtenois: madre, padre e figlio no vax deceduti per Covid

·2 minuto per la lettura
morti
morti

In Francia, un’intera famiglia no vax è morta dopo aver contratto il coronavirus: la drammatica vicenda si è consumata nel piccolo villaggio di Courcelles-sous-Châtenois.

Francia, famiglia di no vax morta per Covid a Courcelles-sous-Châtenois

Courcelles-sous-Châtenois è un piccolo villaggio abitato da poco più di 80 anime, situato nel dipartimento dei Vosgi, nella regione di Grand Est, in Francia.

In questo remoto contesto, secondo quanto riportato dal quotidiano locale Voges Matin, un’intera famiglia di no vax composta da madre, padre e figlio è tragicamente deceduta dopo aver contratto il SARS-CoV-2.

Francia, famiglia di no vax morta per Covid: la dinamica dei fatti

Nella giornata di lunedì 22 novembre, Robert Py, 89 anni, Odile Py, 82 anni, e Dominique Py, 48 anni, sono morti dopo essere risultati positivi al Covid. La diagnosi di positività al virus era stata comunicata alla famiglia di no vax circa sei giorni prima del decesso.

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, il figlio della coppia, Dominique Py, si era recentemente trasferito a casa dei genitori dopo essersi separato dalla moglie. Il 48enne è stato, poi, trovato morto nel letto che occupava all’interno dell’abitazione.

In considerazione delle ricostruzioni effettuate, pare che sia stato proprio il figlio di Odile e Robert Py a contagiarsi per primo e a trasmettere il virus ai genitori. I coniugi, invece, sono deceduto in ospedale: Odile Py era stata ricoverata al Vittel mentre Robert Py si trovava a Neufchâteau.

Francia, famiglia di no vax morta per Covid: l’appello di un parente

In seguito allo sconcertante evento che ha sconvolto la comunità di Courcelles-sous-Châtenois, un parente della famiglia Py ha rilasciato una dichiarazione al Vosges Matin.

Attraverso quotidiano locale, infatti, il familiare della defunta famiglia di no vax ha lanciato il seguente appello: “Vaccinatevi: il Covid è ancora presente. È stato scioccante perderli tutti insieme”.

In merito all’accaduto, è intervenuto anche il sindaco di Courcelles-sous-Châtenois che ha riferito che la famiglia Py era molto riservata e aveva l’abitudine di uscire molto poco: non è chiaro se una simile decisione fosse dettata dall’età dei coniugi o se, in questo modo, la coppia pensasse di poter evitare il contagio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli