Covid-19, accordo Pfizer-Usa da 5,3 mld $ per fornitura pillole antivirali

·1 minuto per la lettura
Il logo Pfizer accanto a numerose pillole

(Reuters) - Pfizer ha annunciato la firma di un accordo da 5,29 miliardi di dollari con il governo statunitense per la fornitura di 10 milioni di dosi della pillola sperimentale antivirale contro il Covid-19.

L'accordo ha un valore quasi due volte superiore al contratto firmato dal governo Usa con Merck & Co, anche se il prezzo della pillola Pfizer è inferiore, circa 530 dollari per dose, contro i 700 dollari richiesti per il farmaco di Merck.

Pfizer ha richiesto questa settimana l'autorizzazione d'emergenza per l'uso della pillola, chiamata Paxlovid, dopo aver riportato dati che dimostrano un'efficacia dell'89% nel prevenire il ricovero o la morte per soggetti a rischio.

Il gruppo farmaceutico ha detto che inizierà a spedire il farmaco già a partire da quest'anno, se sarà autorizzato dall'Fda.

"Questo accordo aiuterà a garantire la disponibilità di milioni di dosi del farmaco per il popolo americano, se sarà autorizzato", ha detto Xavier Becerra, segretario del dipartimento della sanità e dei servizi umani degli Stati Uniti.

Anche se le vaccinazioni contro il Covid-19 sono una priorità, avere a disposizione pillole per evitare il ricovero in ospedale "potrebbe salvare vite", ha aggiunto Becerra.

Pfizer ha previsto di produrre 180.000 dosi del farmaco entro fine dicembre e almeno 50 milioni di dosi entro la fine del 2022.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli