Covid-19, allarme in Usa: ratti pi aggressivi durante il lockdown

Ihr

Roma, 25 mag. (askanews) - I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) hanno lanciato l'allarme per il comportamento "insolito e aggressivo" dei ratti americani dopo pi di due mesi di lockdown che per i topi di citt si tradotto nell'impossibilit di "cenare" con i rifiuti dei ristoranti, di strada e altre fonti alimentari.

Il Guardian riferisce che il mese scorso - secondo i Cdc - sono stati osservati ratti che rovistavano nei cassonetti in una guerra aperta con i propri simili, ricorso al cannibalismo, anche con i pi piccoli, a seguito del lockdown.

"Il lockdown urbano ha portato a una riduzione degli alimenti disponibili per i roditori, specialmente nelle aree commerciali", hanno spiegato i Cdc nelle linee guida sul controllo dei ratti recentemente aggiornate.

"Alcune giurisdizioni hanno segnalato un aumento dell'attivit dei roditori per la ricerca di nuove fonti di cibo. I programmi di controllo della salute ambientale e dei ratti potrebbero vedere un aumento delle richieste di servizio e delle segnalazioni di comportamenti insoliti o aggressivi nei roditori", si legge ancora nelle linee guida dell'organo sanitario nazionale Usa.