Covid-19, a Berlino bar e ristoranti chiusi la notte

·1 minuto per la lettura
Berlino chiusura locali
Berlino chiusura locali

La cancelliera Angela Merkel si è detta preoccupata per l’attuale andamento del coronavirus in Germania e stima 19mila contagi entro Natale. Il Covid-19 fa paura a Madrid, dove continuano le restrizioni, e resta alta l’allerta anche in Francia, dove aumenta la pressione sulle strutture ospedaliere. Per contenere l’emergenza sanitaria i francesi hanno dimezzato la frequenza universitaria, chiuse fiere e congressi, piscina e palestre, e imposto nuove limitazioni a bar e ristoranti. Sulla stessa scia dei vicini francesi, a Berlino preoccupa l’aumento dei contagi e, per questo motivo, è stata imposta la chiusura dei locali dalle 23 alle 6.

Berlino, chiusura locali dalle 23 alle 6

Per la capitale tedesca si è voluta la chiusura dei locali dalle ore 23 alle ore 6. Sono previste eccezioni solo per benzinai con bar, i quali però non potranno vendere alcolici nella fascia oraria notturna. Tra le altre misure restrittive previste, c’è il divieto di incontro con più di cinque persone, valido sempre dalle 23 alle 6 del mattino. Il limite massimo di partecipanti a feste private in ambienti chiusi scende da 25 a 10 persone.

I casi di Covid-19 in relazione al numero degli abitanti sono nettamente aumentati: con le nuove restrizioni si cerca di contenere la diffusione del virus.

Intanto si contano più di 1.600 nuovi contagi in sette giorni. Stando ai dati dell’ultimo bollettino, in Germania si sono registrati 2.636 nuovi casi e 12 decessi. Il numero totale delle vittime ha così raggiunto quota 9.546.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli