Covid 19, Bernabei: fattore rischio età e patologie concomitanti

Bla

Roma, 20 mar. (askanews) - "L'Istituto Superiore di Sanità ha analizzato le cartelle dei primi 355 deceduti dove si mostrano delle cose che hanno un siginifcato precisissimo: di questi 355, tre persone, vale a dire lo 0,8% non avevano patologie concomitanti, tutto il resto aveva da una a più patologie". Lo ha spiegato il professor Roberto Bernabei, ordinario di geriatria e direttore della Scuola di specializzazione in geriatria alla Cattolica di Roma, durante la conferenza stampa alla Protezione Civile. "Il 25% 1 patologia, l'altro 25% 2 patologie, il 48% 3 patologie. A dire come il dato per certi versi importante e che fotografa bene la realtà è che il fattore di rischio vero è quello di avere non solo l'età geriatrica ma anche delle patologie concomitanti, come ipertensione, cardiopatia ischemica, fibrillazione atriale, diabete, sono tutte patologie dove il virus trova terreno fertile ed è maggiormente aggressivo", ha aggiunto.