Covid-19, bilancio morti globale supera 3 milioni con nuova ondata

·2 minuto per la lettura
Medici in tenuta protettiva al lavoro sui pazienti Covid nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Cambrai in Francia,

(Reuters) - I decessi correlati al coronavirus in tutto il mondo hanno superato i 3 milioni, secondo un calcolo Reuters, con l'ultima ondata globale di infezioni da Covid-19 che continua a mettere alla prova gli sforzi dei programmi di vaccinazione.

Le morti per Covid-19 in tutto il mondo sono di nuovo in aumento, soprattutto in Brasile e in India. I funzionari sanitari attribuiscono l'aumento alle varianti più infettive che sono state rilevate per la prima volta nel Regno Unito e in Sud Africa, insieme all'affaticamento della popolazione dovuto ai lockdown e alle altre restrizioni.

(Apri https://tmsnrt.rs/34pvUyi in un browser esterno per vedere il grafico globale Covid)

Secondo un conteggio Reuters, il bilancio globale delle vittime del coronavirus ha impiegato un anno a raggiungere i 2 milioni. Il successivo milione di morti si è aggiunto al totale in circa tre mesi.

A livello globale, il Brasile registra il numero medio giornaliero di nuovi decessi più alto e rappresenta un quarto delle morti giornaliere totali, secondo un'analisi Reuters.

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha confermato le terribili condizioni del Paese a causa del coronavirus, affermando che si trova in una situazione critica con un sistema sanitario sovraccarico.

L'India ha registrato ieri un aumento record dei casi di Covid-19, diventando la seconda nazione dopo gli Stati Uniti a registrare più di 100.000 nuovi casi in un giorno.

L'area europea, che comprende 51 paesi, ha il più alto numero totale di morti, pari a circa 1,1 milioni.

Cinque paesi europei -- Regno Unito, Russia, Francia, Italia e Germania -- rappresentano circa il 60% dei decessi totali correlati al coronavirus in Europa.

Gli Stati Uniti hanno il numero più alto di decessi di qualsiasi paese al mondo, con 555.000 morti, e rappresentano circa il 19% del totale. I casi sono aumentati nelle ultime tre settimane, ma i funzionari sanitari ritengono che la rapida campagna di vaccinazione nazionale possa prevenire un aumento dei decessi. Un terzo della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino.

Almeno 370,3 milioni di persone, quasi il 4,75% della popolazione mondiale, hanno ricevuto una singola dose di vaccino per il Covid-19 entro domenica, secondo gli ultimi dati della società di ricerca e dati Our World in Data.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)