Covid-19, Cina vaccinerà 50 mln di persone entro metà febbraio

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 18 dic. (askanews) - La Cina progetta di vaccinare contro Covid-19 qualcosa come 50 milioni di persone dei gruppi prioritari prima che inizi la stagione dei viaggi per il Capodanno lunare. Lo ha riferito oggi il South China Morning Post.

Questa prima ondata di vaccinazioni sarà realizzata con i prodotti sviluppati dalla Sinopharm e dalla Sinovac Biotech. Finora Pechino ha approvato in via emergenziale due vaccini di Sinopharm, uno di Sinovac e, per esclusivo uso militare, uno da CanSino Biologics.

Il Capodanno lunare cinese quest'anno cade nella seconda settimana di febbraio. Così il governo di Pechino punta a far inoculare 50 milioni di dosi entro il 15 gennaio e il richiamo, altre 50 milioni di dosi, entro il 5 febbraio.

La settimana di festa per il Capodanno lunare, tradizionalmente, porta grandi masse di cinesi a mettersi in viaggio per tornare nelle province d'origine e festeggiare in famiglia.

I gruppi prioritari sono gli operatori di sanità, i poliziotti, i pompieri, gli ufficiali delle dogane, gli operatori della logistica, del trasporto e coloro che operano coi cargo.