Covid-19, Commissione europea firma con Valneva ottavo accordo per vaccino

·1 minuto per la lettura
Il logo Valneva SE presso la sede centrale a Saint-Herblain

(Reuters) - La Commissione europea ha stretto un accordo per acquistare fino a 60 milioni di dosi del potenziale vaccino contro il Covid-19 sviluppato dalla società biotech francese Valneva.

Si tratta dell'ottavo accordo siglato dall'esecutivo Ue nell'ambito della lotta contro l'aumento delle infezioni.

Tutti gli stati membri Ue potranno ottenere quasi 27 milioni di dosi del vaccino nel 2022, oltre a 33 milioni di ulteriori dosi nel 2023. Il contratto include anche la possibilità di adattare il vaccino Valneva a nuove varianti del coronavirus, in base al comunicato della Commissione.

Separatamente, Valneva ha affermato di prevedere di poter fornire il vaccino a partire da aprile 2022, previa approvazione da parte dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema).

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli