Covid-19, donna no vax muore: era rientrata da una vacanza con la famiglia

·2 minuto per la lettura
No vax Covid
No vax Covid

Una donna è morta a Milano dopo aver contratto il Covid-19. La 39enne lascia un figlio di due anni e un’altra di sette. Era risultata positiva al Coronavirus dopo il rientro dalla vacanza trascorsa in famiglia. La notizia è stata pubblicata dal Giornale di Brescia.

Donna morta di Covid-19 era una no vax

La donna avrebbe deciso di non vaccinarsi contro il Coronavirus: questo è quanto riportato dal quotidiano di Brescia. Nemmeno la sua famiglia si sarebbe vaccinata: risultati positivi anche il marito e i genitori della donna. La madre della 39enne morta è ricoverata in gravi condizioni presso gli Spedali Civili. La famiglia abita a Piancogno, in provincia di Brescia.

Donna morta di Covid-19 era una no vax: positivi anche altri familiari

Stando al racconto del Giornale di Brescia, la donna ha ricevuto la comunicazione di essere entrata in contatto con una persona positiva al Covid. Proprio per questo, di conseguenza, la 39enne era stata sottoposta al tampone, risultato in seguito positivo: stessa cosa è accaduta per il marito e anche per i genitori. La donna è peggiorata nel giro di poco tempo, da qui la necessità di trasferirla da Brescia a Milano.

Donna morta di Covid-19 era una no vax: la posizione del sindaco

Sulla vicenda è intervenuto Francesco Sangalli, in qualità di sindaco della cittadina di Piancogno. “È assurdo che una donna così giovane possa morire di Covid. Aveva le sue idee sui vaccini. Era però una donna solare, molto legata alla famiglia che era conosciuta nonostante fosse molto riservata“, ha dichiarato il primo cittadino. Non si tratta dell’unica vittima che era fermamente contraria al vaccino. Amerigo Esposito è morto a causa del Covid-19. L’uomo di San Valentino Torio, paese in provincia di Salerno, lascia una moglie e il figlio piccolo Gaetano. Il ragazzo, secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, sarebbe un no vax. Il 31enne sarebbe stato contrario al vaccino contro il Covid-19, nonostante fosse a rischio anche per l’obesità. Di recente era stato ricoverato a causa della positività, ma purtroppo non è riuscito a sconfiggere la battaglia contro il Coronavirus. Si trovava nel reparto Covid realizzato all’interno dell’ospedale Mauro Scarlato di Scafati. Tanti i messaggi di cordoglio per l’uomo morto a 31 anni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli